Anguillara, la Lega al commissario: “Offensivo passare in fretta l’acqua ad Acea” - Terzo Binario News

Il coordinatore De Vito: “Sarebbe utile incontrare cittadini e forze politiche per stabilire insieme la base delle condizioni da sottoporre”

Offensivo per i cittadini di Anguillara il modo in cui il commissario prefettizio ha deciso il passaggio della rete idrica ad Acea. Lo sostiene Daniele De Vito, coordinatore della Lega ad Anguillara, in una nota che pubblichiamo qui di seguito:

Il Commissario prefettizio dovrebbe agire con prudenza e buonsenso, la fretta nel formalizzare al più presto il passaggio della rete idrica ad Acea offende i cittadini che vogliono essere partecipi delle condizioni, e le forze politiche che da lui hanno assicurazioni in tal senso. La parola per noi ha valore sempre, una stretta di mano con chi rappresenta lo Stato per noi equivale ad un contratto.

Lo ha detto il coordinatore della Lega Anguillara, Daniele De Vito, riferendosi alle voci sui frequenti sopralluoghi effettuati da Acea per l’acquisizione della rete di distribuzione dell’acqua pubblica. Caroli – ribadisce il referente di Matteo Salvini ad Anguillara – continui ad occuparsi dell’emergenza attuale e stia al fianco degli operai sempre in prima linea nonostante la carenza di risorse come la risoluzione dell’acqua non potabile al Biadaro, un fatto diventato ormai consuetudine a turno con gli altri pozzi. I cittadini sono arrabbiati, pagano regolarmente bollette salate e spesso, per carenza di pressione, non possono permettersi neanche il lusso di una doccia.

Forse dedicare soltanto due giorni a settimana per svolgere il ruolo di sindaco, giunta e consiglio sono pochini – rincara De Vito – magari sarebbe utile allungare un po’ la permanenza in ufficio e soprattutto incontrare cittadini e forze politiche per stabilire insieme la base delle condizioni da sottoporre ad Acea Spa facendosi garante del ruolo di mediazione. Questo – conclude il rappresentante della Lega Anguillara – sarebbe un buon servizio a favore della comunità di Anguillara, dopodiché dovrebbe lasciare alla nuova amministrazione che si insedierà in autunno la conduzione definitiva della gestione della rete idrica comunale.

Noi speriamo sino alla fine che il Parlamento legiferi perché rimanga pubblica ma in caso contrario pretendiamo il massimo da questa trattativa nell’interesse di chi rappresentiamo.

Daniele De Vito – Coordinatore Lega ad Anguillara

Pubblicato lunedì, 13 Luglio 2020 @ 19:25:06     © RIPRODUZIONE RISERVATA