Sinistra in Comune: "Biblioteca più forte per far crescere la cultura ad Anguillara" - Terzo Binario News
Riceviamo e pubblichiamo

Il gruppo di Sinistra in Comune ha partecipato attivamente alla formulazione del nuovo Regolamento della Biblioteca comunale Angela Zucconi di Anguillara S. La Biblioteca, luogo di accesso gratuito all’informazione e alla conoscenza, è anche un centro di aggregazione culturale per tutta la cittadinanza e può contare sull’apporto delle associazioni di volontariato del territorio.

La cultura è alla base di una buona e giusta convivenza tra i cittadini, tessuto connettivo di una comunità eterogenea. Una città ricca di cultura è un luogo di dialogo, libertà, creatività e benessere. Per questo motivo riteniamo fondamentale che l’Amministrazione comunale investa attenzione e risorse per la sua diffusione.
Ad oggi, la nostra città non ha luoghi dedicati alla cultura: nessun teatro, nessun cinema. L’unica eccezione è rappresentata dalla Biblioteca comunale, fiore all’occhiello tra i servizi offerti dal comune.

Anguillara non ha neanche luoghi dedicati alle associazioni, che nonostante ciò si dimostrano attive e desiderose di svolgere attività sul territorio svolgendo spesso supplenza. La Biblioteca comunale di Anguillara è un piccolo tesoro, frequentatissimo da giovani ed anziani. La sua sezione di letteratura per l’infanzia ospita mamme e bambini di tutte le età e continua a far crescere intere
generazioni di lettori.

Negli anni è stato il luogo in cui si è costruito un tesoro di relazioni e pensieri. Per questo Sinistra in Comune ha convintamente partecipato alla redazione del nuovo Regolamento, necessario per la richiesta di contributi pubblici e per la partecipazione a nuovi bandi, finalizzati a rafforzare il patrimonio e le attività della Biblioteca.

In particolare, Sinistra in Comune ha contribuito ad arricchire l’art. 8 del Regolamento, che consentirà alla Biblioteca di collaborare con le associazioni di volontariato, mettendo a disposizione i suoi locali e il suo patrimonio per nuove attività, anche al di fuori del normale orario di apertura al pubblico. Pensiamo che le associazioni di volontariato possano supportare la Biblioteca nel suo compito principale: la diffusione della cultura, attraverso l’accesso all’informazione e al sapere, libero e gratuito per tutti, senza alcuna distinzione.

Non ultimo, abbiamo ribadito l’importanza di una conduzione professionale dell’istituzione culturale: un servizio bibliotecario efficace per una città di 20 mila abitanti non può poggiarsi interamente sull’operato di personale esterno e precario, ma necessita della professionalità di figure specializzate, da inserire nella
pianta organica del Comune.

Ci auguriamo, quindi, che nel prossimo futuro la Biblioteca possa rafforzarsi, assieme alle associazioni, con un nuovo programma culturale aperto, vivace e di qualità. Invitiamo, quindi, l’Amministrazione Pizzigallo a partecipare al nuovo bando emanato dal Centro per il Libro e la Lettura (Mibact), finalizzato al sostegno di progetti presentati dalle città in possesso della qualifica di “Città che legge”. Ne gioverebbero tutti i cittadini e la biblioteca comunale, che assumerebbe quel ruolo centrale che le spetta nella diffusione della lettura.

Sinistra in Comune

Pubblicato domenica, 14 Febbraio 2021 @ 09:16:59     © RIPRODUZIONE RISERVATA