Wwf Earth Hour 2022, sabato luci spente per un'ora nella Città Metropolitana • Terzo Binario News

A Civitavecchia al buio la facciata del teatro Traiano, a Manziana il municipio, a Fiumicino palazzo Grassi e il ponte 2 giugno. Ad Oriolo giornata di iniziative

Sul problema sempre più pressante dei mutamenti climatici il WWF torna a svolgere “Earth Hour 2022” l’Ora della Terra, l’iniziativa globale che attraverso il gesto simbolico di spegnere le luci per un’ora, invita tutti a mobilitarsi per un futuro più sicuro, giusto e sostenibile. Saranno migliaia le piazze, i monumenti e i luoghi simbolo che si spegneranno nel mondo.

E’ in questo modo che i sostenitori di oltre 190 paesi e territori si uniscono, intervenendo e sensibilizzando sui problemi che affliggono la nostra unica casa. Ma Earth Hour è più di un’ora per la Terra: è un movimento per il nostro futuro, a beneficio delle persone e del pianeta. SABATO 26 MARZO il mondo spegnerà alcuni monumenti e palazzi per un’ora. Un simbolico stop per riflettere e cambiare il nostro sistema energetico, soprattutto ora che anche la guerra è vicina a tutti noi.

L’Ora della Terra ha già ricevuto l’adesione del Ministero delle Infrastrutture e della Mobilità Sostenibile e i patrocini della Presidenza del Consiglio dei Ministri, della Camera dei Deputati, del Senato della Repubblica e del Comune di Roma. Anche per questa edizione di Earth Hour, Il WWF ha ricevuto la medaglia che il Capo dello Stato ha voluto destinare, quale suo premio di rappresentanza, all’evento internazionale.

Roma Capitale ha aderito all’iniziativa e insieme alle luci del Colosseo, delle facciate dei palazzi del Senato, della Camera e della Presidenza della Repubblica, si spegneranno anche le luci del Colonnato di San Pietro nella Città del Vaticano

Il WWF sarà presente allo spegnimento delle luci di Castel Sant’Angelo alle ore 20.30 in punto e alla conseguente riaccensione alle 21.30

Prima dello spegnimento di Castel Sant’Angelo il WWF Roma e Area Metropolitana ha organizzato una passeggiata lungo il fiume Tevere così organizzata:

Passeggiata con il Panda lungo il Fiume. Appuntamento Sabato 26 marzo, ore 18.30 in Lungotevere delle Navi di fronte al Palazzo della Marina Militare dove sulla banchina si snoda l’Oasi Urbana del Tevere per la quale è in corso l’iter tecnico per l’istituzione di un Monumento Naturale. L’Oasi del Tevere e l’osservazione della biodiversità urbana lungo le acque del Fiume di Roma, giungendo a Castel Sant’Angelo, passeggiando accanto la ciclabile sulla banchina in destra orografica. Durata 1h e 30′ circa. I partecipanti non dovranno sostenere alcun costo, è tuttavia necessaria la prenotazione entro le ore 18 del giorno 25 marzo, scrivendo a: info@wwfroma.it

“Biodiversità e Clima – dichiara Raniero Maggini Presidente del WWF Roma e Area Metropolitana – sono due facce della stessa medaglia. Non c’è ecosistema, specie animale o vegetale che possa dirsi esente dalla minaccia dei cambiamenti climatici, come non possiamo immaginare di vincere la sfida della crisi climatica senza garantire la salvaguardia delle risorse naturali. Ed è iconica questa settimana che si è aperta con la celebrazione della Giornata Mondiale dedicata alle Foreste, per poi passare alla Giornata Mondiale dell’Acqua e che nel fine settimana vede tornare Earth Hour, l’evento del WWF che chiama i Paesi dell’intero globo a mobilitarsi per il futuro del Pianeta. A Roma, in attesa dello spegnimento delle luci a Castel Sant’Angelo, il WWF offrirà una visita guidata lungo il Tevere, per svelare la biodiversità urbana e riflettere sullo straordinario ruolo che zone umide e corsi d’acqua svolgono ai fini dell’adattamento climatico.”

Nella Città Metropolitana di Roma, oltre alla Capitale, hanno aderito ad oggi diversi comuni fra cui Civitavecchia, Manziana (si spegnerà il muncipio), Fiumicino. Qui il Comune lascerà al buio per un’ora sia il Ponte 2 Giugno sia Palazzo Grassi.

«Simo felici – dice il sindaco di Civitavecchia Ernesto Tedesco – di aderire all’Ora della Terra la grande mobilitazione del WWF per lanciare l’allarme sul cambiamento climatico che, a quindici anni dalla prima edizione, è arrivata a coinvolgere tutto il mondo. Per questo dalle 20,30 alle 21,30 di sabato 26 marzo spegneremo le luci del Teatro Traiano, simbolo della partecipazione della nostra città a questo evento globale: nello stesso momento si spegneranno le luci di strade, monumenti e palazzi da un capo all’altro del Pianeta, un gesto che unirà l’intento di ognuno di noi a quello di tutti i popoli della Terra. Perché solo tutti insieme si può sperare di fare la differenza».

Altre adesioni da Cave, Riano, Ariccia, San Vito Romano, Albano Laziale, Oriolo Romano, San Cesareo, Pomezia.

Inoltre il Gruppo WWF dei Monti Sabatini ha organizzato una intera giornata di iniziative a Oriolo Romano, nel Viterbese. Per il programma e per partecipare consultate la pagina Facebook WWF Monti Sabatini https://www.facebook.com/WWF-Roma-e-Area-Metropolitana-Gruppo-Monti-Sabatini-2856058541285128/
APPUNTAMENTO A ORIOLO ROMANO PIAZZA UMBERTO I

Pubblicato mercoledì, 23 Marzo 2022 @ 09:02:05     © RIPRODUZIONE RISERVATA