Code all'agenzia delle Entrate di Civitavecchia, Tidei scrive a Ministro e Direzione Provinciale - Terzo Binario News

“Preg.mo Ministro, spett.le Direzione Provinciale,

quale Sindaco del Comune di Santa Marinella, ho ricevuto numerosissime proteste da parte dei miei concittadini e di quelli dei comuni limitrofi in ordine all’erogazione , davvero limitata e mal organizzata, dei servizi dell’Agenzia delle Entrate , sede di Civitavecchia.

Per capire di cosa si tratta, allego una foto quanto mai esplicativa dei disagi che l’utenza è costretta a subire quotidianamente e che io stesso ho potuto constatare recandomi oggi nei pressi dell’Agenzia.

Voglio premettere che l’ufficio di Civitavecchia fa riferimento ad un territorio vastissimo in termini di estensione ma soprattutto di popolazione, coprendo i comuni Allumiere, Cerveteri, Civitavecchia, Ladispoli, Santa Marinella, Tolfa.

Per questo motivo trovo davvero incredibile che l’ufficio riceva un numero limitatissimo di persone esclusivamente in determinate giornate (2 giorni a settimana).

Ancora più incresciosa e surreale la situazione che viene a crearsi nei pressi dell’ufficio dove decine e decine di persone (compresi anziani, disabili , donne incinta), stazionano ammassati in strada , sotto il sole, con tutti i disagi possibili, peraltro autoregolamentandosi nella fila in attesa di essere ricevuti.

Nella stessa foto allegata è evidente il disagio così come in naturale assembramento che si viene a formare dalle persone in attesa che dovrebbe, quantomeno essere regolamentato da personale dell’Agenzia.

Dopo questo lungo periodo di lockdown dove i cittadini e le imprese hanno avuto evidenti difficoltà nell’accesso ai servizi pubblici, credo sia estremamente necessario ripristinare le attività lavorative dell’ENTE anche per evitare situazioni disumane come quelle rappresentate nella foto che costituiscono, di fatto, la normalità.

PIETRO TIDEI

Pubblicato giovedì, 25 Giugno 2020 @ 19:30:29     © RIPRODUZIONE RISERVATA