Regionali, Pascucci: “Eco-sostenibilità, salute, diritto alla casa, tutela delle donne e cultura nel mio programma” • Terzo Binario News

Intervista in esclusiva ad Alessio Pascucci, candidato al Consiglio Regionale del Lazio nella lista “Verdi e Sinistra” per Alessio D’Amato Presidente. Programma in sette punti: dalle politiche ambientali ad una maggiore tutela per le Donne.

Tra poco meno di un mese, Cerveteri e Ladispoli potrebbero avere il loro primo Consigliere Regionale della storia. Questo accadrà se Alessio Pascucci, ex Sindaco di Cerveteri per due mandati consecutivi e attuale Consigliere Metropolitano di Roma Capitale e Consigliere comunale di Ladispoli, riuscirà ad essere eletto tra le fila di Verdi e Sinistra, nelle quali è candidato a Consigliere Regionale a sostegno di Alessio D’Amato Presidente.

Lo abbiamo intervistato rivolgendo lui alcune domande, concentrandoci in particolar modo sul programma con il quale in questi giorni sta presentando la propria candidatura ai cittadini, sia quelli di Cerveteri e Ladispoli, dove obiettivamente ci si aspetta un exploit di preferenze di Pascucci, che di Roma e degli altri Comuni della Provincia, dove in ogni caso negli anni ha saputo tessere un’eccellente rete di contatti.

Quali sono i punti del suo programma elettorale?

Quelli che da sempre contraddistinguono la mia attività politica e il mio modo di amministrare. Ho racchiuso i miei obiettivi in sette punti: eco-sostenibilità, salute, diritto alla casa, tutela delle donne, diritti per gli animali, mobilità sostenibile e cultura

La gestione dei rifiuti sarà uno dei punti fondanti del suo programma elettorale?

Regionali, Pascucci: “Eco-sostenibilità, salute, diritto alla casa, tutela delle donne e cultura nel mio programma”
Regionali, Pascucci: “Eco-sostenibilità, salute, diritto alla casa, tutela delle donne e cultura nel mio programma”

Sì, assolutamente. E come prima cosa voglio ribadire con forza la mia totale contrarietà alla realizzazione di nuovi inceneritori e la mia solidarietà alle cittadine e ai cittadini che si vedono minacciati da questo ecomostro. Sappiate che mi troverete come sempre al vostro fianco.  Da Sindaco di Cerveteri ho dato vita ad una vera e propria rivoluzione: avevamo una raccolta differenziata ferma al 14% e oggi sfiora l’80%.

Ogni città deve saper gestire autonomamente i propri rifiuti. Questo è ancora più vero per Roma. I territori della provincia non sono più disponibili a fare da discarica per la Capitale.

Altro tema molto sentito dalla cittadinanza è il Diritto alla Salute, soprattutto ora che siamo reduci da due anni di pandemia.

Siamo reduci da due anni terribili, con strutture e personale sanitario messi davvero a dura prova. La Giunta guidata da Nicola Zingaretti ha ereditato dal centrodestra una Sanità pubblica disastrosa. In dieci anni è stato fatto un lavoro straordinario, anche e soprattutto grazie ad Alessio D’Amato che ha ricoperto il ruolo di Assessore alla Sanità e che oggi guida la nostra coalizione. Ora che la Sanità Laziale è fuori dal Commissariamento, l’obiettivo è quello di potenziare la sanità territoriale per dare risposte a tutti i territori; al contempo vanno abbattute immediatamente le liste d’attesa per garantire a tutti una sanità immediata ed efficiente.

A proposito di pandemia, lei era Sindaco nei momenti più difficili del Covid-19. Che rapporto ha avuto con la Regione?

Regionali, Pascucci: “Eco-sostenibilità, salute, diritto alla casa, tutela delle donne e cultura nel mio programma”

In Alessio D’Amato noi Sindaci abbiamo avuto una figura di riferimento straordinaria. Non c’è stata occasione in cui non abbia risposto al telefono, facendoci sentire forte la presenza della Regione. Non dobbiamo dimenticarci che il Lazio è stata la prima Regione a scoprire i casi di Covid-19, quando fu riscontrata la positività in una coppia di turisti ed è stata la prima, grazie al lavoro dell’Ospedale Spallanzani di Roma, a curarli e guarirli quando ancora il virus era ancora uno sconosciuto. Così come ha fatto da Assessore alla Sanità, nel periodo più difficile della storia moderna, sono certo che Alessio sarà una grande guida per la nostra Regione anche in futuro.

Politiche anche a tutela delle Donne nel suo programma

È inaccettabile che le vittime di violenza e femminicidi siano così numerose nella nostra nazione, un terribile bollettino di guerra. Le istituzioni hanno il compito di non farle sentire mai sole e l’obbligo morale di garantire loro assistenza e sostegno. Da Sindaco di Cerveteri, proprio grazie al sostegno della Regione Lazio, ho dato vita al primo centro antiviolenza del comprensorio di Cerveteri e Ladispoli e in questi mesi è stata espletata la gara per il suo affidamento. Ritengo indispensabile lavorare per la realizzazione di nuove case rifugio e nuovi centri antiviolenza e di aumentare le misure a vantaggio dei consultori.

Nella sua esperienza da Sindaco si è distinto per una grande attenzione all’offerta culturale e ai grandi spettacoli dal vivo. In che modo inserisce questi argomenti nel suo programma elettorale?

Foto candidatura Alessio Pascucci
Regionali, Pascucci: “Eco-sostenibilità, salute, diritto alla casa, tutela delle donne e cultura nel mio programma”

Per questa tematica che ho personalmente molto a cuore ritengo necessari diversi obiettivi; in primo luogo la realizzazione di strutture (teatri, strutture polifunzionali) in tutti i territori. Accanto a questo un sostegno alla piccola e media imprenditoria del mondo della cultura, alle realtà indipendenti e all’associazionismo di settore che spesso si sono sostituiti alle istituzioni per la produzione culturale. Una parte importante del PIL della nostra Regione è legato ai temi della produzione culturale e dello spettacolo dal vivo. I lavoratori e le lavoratrici di questo mondo sono da sempre senza tutele. Mi impegnerò affinché venga fatta una nuova legge regionale che ne aumenti diritti e garanzie. Credo, soprattutto in questo particolare contesto storico che ha visto il tessuto economico che vive intorno agli spettacoli dal vivo, sia importante che le Istituzioni diano delle risposte concrete. Lo stop ai grandi eventi non ha penalizzato solo gli artisti, ma tutte quelle manovalanze e realtà lavorative che vivono di spettacolo, dai montatori dei palchi alle agenzie di comunicazione, dai fonici e tecnici audio e luci a chi fornisce prestazioni e servizi affinché i concerti, gli spettacoli, gli eventi potessero svolgersi. Così come fatto da Sindaco di Cerveteri, quello dello spettacolo dal vivo sarà uno dei punti cardine del mio programma.

Infine, ultimo ma non per ultimo, ci sono anche i diritti per gli animali

Sì, gli animali per tantissimi italiani rappresentano oramai un vero e proprio membro della famiglia. Da pochissimo anche per me, con l’arrivo a casa di una meravigliosa gattina di nome Cassie di cui mi sono subito innamorato. Già da Sindaco di Cerveteri, la nostra Amministrazione, grazie al lavoro della Consigliera Roberta Rognoni, purtroppo prematuramente scomparsa, fu tra le prime in Italia ad approvare un regolamento comunale per la tutela e i diritti degli animali che più volte è stato preso come un modello da seguire. La Lista Verdi e Sinistra lavorerà intensamente sul tema dei diritti degli animali, pensando anche alla nascita di cliniche veterinarie pubbliche e cimiteri per animali.

Pubblicato martedì, 24 Gennaio 2023 @ 16:43:36     © RIPRODUZIONE RISERVATA