Metro fino al Gra, "Roma non è un Lego": risposta alla funivia "smontabile" - Terzo Binario News

Una metro fino al Gra. Anzi: “La mobilità non è un Lego e Roma non è Legoland”. Questa la risposta alla funivia “smontabile” Battistini-Casalotti annunciata dalla sindaca di Roma Virginia Raggi.

Manifestazione metro Battistini

“I Circoli Pd del II, XII, XIII, XIV e XV Municipio, insieme ai Consiglieri Pd del Comune di Roma, al Pd ROMA e Pd LAZIO hanno promosso e organizzato per la mattina di sabato 27 febbraio, dall 10, una manifestazione pubblica di fronte alla fermata Metro A di via Mattia Battistini, che si svolgerà nel pieno rispetto delle normative anti-Covid e con il necessario distanziamento sociale”.

Un progetto ad ampio raggio

“Alcuni comitati civici per la mobilità del quadrante Nord-ovest, che da anni si battono con petizioni e raccolta firme per il prolungamento della Metro A, hanno aderito e contribuito all’organizzazione. La manifestazione, spiegano in una nota gli organizzatori, è per richiedere il prolungamento della Metro A da Battistini al Grande Raccordo Anulare ed oltre”.

L’idea del prolungamento fino a Torrevecchia

“Il capolinea a Battistini della linea A -precisano- è posto in una zona semicentrale, poco favorevole all’interscambio. Per questo si era immaginato, già più di 10 anni fa, un prolungamento per 2 km di tratta fino a Torrevecchia, passando per Primavalle, che la Giunta Raggi non ha mai messo in cantiere”.

Interscambio modale

“Chiediamo con determinazione il completamento della Metro A fino a Torrevecchia e soprattutto la prosecuzione fino al GRA passando per Casalotti e Selva Candida.” Il capolinea avrebbe così a disposizione “un parcheggio di 2100 posti auto per un vero interscambio modale che consentirebbe ai lavoratori pendolari ed agli abitanti di Primavalle, Torrevecchia, Montespaccato, Casalotti e Selva Candida di usufruire di un vero mezzo di trasporto.

Occorre ridurre l’isolamento delle periferie dalla città, evitare congestionamenti del traffico come a Boccea e Torrevecchia.

Il quadrante Nord-ovest, soprattutto lungo la direttrice di via Boccea, vive da diversi anni un continuo aumento delle residenze che causano traffico e conseguente aumento dell’inquinamento ed è l’unico settore in cui la Metro rimane lontano dal GRA.

Una funivia, invasiva ed instabile, non potrà mai sostituire una metropolitana, vero mezzo di trasporto di massa.

“Con chiunque voglia chiederlo a gran voce, ci vediamo sabato mattina alla fermata Battistini” concludono gli organizzatori.

Pubblicato sabato, 27 Febbraio 2021 @ 10:07:32     © RIPRODUZIONE RISERVATA