Aggressione a Civitavecchia, stabile Davide Piccioni - Terzo Binario News

Arrestato dai Carabinieri il 30enne che lo ha colpito alla testa

Restano stabili le condizioni di Davide Piccioni, il 57 aggredito venerdì pomeriggio fra largo Monsignor D’Ardia e viale Matteotti con un colpo alla testa.

La sera stessa dell’aggressione, un’eliambulanza ha accompagnato il paziente al policlinico Gemelli di Roma, già in condizioni critiche. Inizialmente era stato portato al San Paolo, già in condizioni molto gravi, tanto che stava lottando fra la vita e la morte a causa di una fuoriuscita importante di sangue.

Nel frattempo si sono rincorse voci circa un peggioramento delle sue condizioni, quindi in serata, una volta stabilizzato, è stato trasferito nell’ospedale romano.

Nelle ore successive, si sono verificati piccoli miglioramenti come l’uscita dallo stato comatoso in cui era finito. Miglioramenti che fanno ben sperare, sebbene il quadro clinico resti molto complesso per condizioni di salute non semplici.

A salvarlo probabilmente l’intervento immediato dell’ambulanza, con coloro che hanno assistito alla scena che l’hanno chiamata subito. In città la notizia si è sparsa subito perché Piccioni è personaggio conosciuto e l’accaduto ha destato molto scalpore.

A proposito dell’accaduto, a colpire Piccioni è stato un 30enne del posto. I Carabinieri, quando venerdì sono arrivati alla Madonnina, hanno trovato l’aggressore ancora lì, con diversi testimoni che hanno assistito alla scena, violentissima.

Dapprima la discussione, poi la venuta alle mani e il colpo, tremendo, sferrato contro la testa del 57enne e conseguente ferita sanguinante. Dopo una primissima ricostruzione sul posto, gli uomini dell’Arma poi hanno portato il 30enne nella caserma di via Antonio da Sangallo per procedere con gli atti formali.

Dapprima è stato dichiarato in stato di fermo, poi si è proceduto all’arresto stato in cui si trova attualmente. Si sta cercando ancora di capire quali siano state le dinamiche che hanno portato prima alla discussione poi al colpo, anche se l’impressione è che si tratti di motivazioni futili.

Pubblicato lunedì, 3 Maggio 2021 @ 10:54:00     © RIPRODUZIONE RISERVATA