Lingua Cultura e Civiltà Romena, Ladispoli presente alla cerimonia per i dieci anni di insegnamento nell'UE - Terzo Binario News

Riceviamo e pubblichiamoGiovedì, 30 marzo 2017, in un luogo pieno di storia, l’ Accademia di Romania in Roma, più di 100 allievi, 30 Dirigenti Scolastici e docenti, lo stesso numero di genitori e altri invitati hanno festeggiato dieci anni de insegnamento di lingua, cultura e civiltà romena nelle scuole dei Paesi appartenenti all’Unione Europea.

“Oggi e non solo oggi ci sentiamo amici, legati dallo spirito accogliente del popolo romeno caratterizzato dalla semplicità e donazione di sé. Festeggiamo i risultati e la gioia di un percorso fatto insieme che ha avuto come scopo le basi di un futuro felice”, ha dichiarato in apertura del programma Angela Nicoara, ideatrice dell’evento che ha proseguito: “Saluto tutti gli allievi partecipanti ai corsi LCCR, vi ringrazio per tutto il vostro lavoro di tutti i giorni e soprattutto apprezzo il dimostrato desiderio di studiare. Un saluto importante anche ai loro genitori ed agli insegnanti delle classi”.

Joi, 30 martie 2017, ȋntr-un loc plin de istorie, la Academia Romȃniei din Roma, peste 100 de elevi, 30 de directori si cadre didactice si tot atȃtia parinti si alti invitati au sarbatorit zece ani de predare a limbii, culturii și civilizației romȃnești ȋn școlile din țările membre ale Uniunii Europene.
“Astăzi și nu doar astăzi ne simțim prieteni legați de spiritul primitor al romȃnului, caracterizat de simplitate și dăruire de sine. Sărbătorim rezultatele și fericirea unui drum parcurs ȋmpreună care a avut drept scop: bazele unui viitor frumos”, a declarat in deschiderea programului Angela Nicoara, ideatoarea evenimentului.

“Salut toți elevii care participă la cursurile LCCR și cărora ţin să le mulţumesc pentru toată munca lor de zi cu zi, dar mai ales ţin să le apreciez dorinţa de a învăţa. Un salut important și mulțumiri adresez părinților lor, educatorilor, ȋnvățătorilor și profesorilor de la clasă”, a fost primul gand al Angelei Nicoara la inceputul discursului sau.

Ricordiamo quel lontano 2007, quando una coraggiosa iniziativa chiedeva l’insegnamento della lingua, cultura e civiltà romena fuori delle frontiere nazionali. È stato difficile oppure facile? È stato opportuno oppure no? I risultati si vedono e si confermano sicuramente oggi. Possiamo dire che l’anno 2007 fu un anno storico per l’insegnamento del romeno perché da allora la lingua romena è diventata una lingua di scolarizzazione e disciplina di studio fuori dalla Romania. Tutto è cominciato come un progetto ministeriale che si proponeva il mantenimento del bilinguismo nelle popolazioni migranti e come elemento di arricchimento culturale. Con il passare del tempo, il progetto è stato adattato alle esigenze degli alunni nelle singole scuole. Oggi si rivolge a tutti i bambini, dall’infanzia al liceo, soprattutto perché tanti di loro sono nati qui, in Italia, con almeno un genitore romeno.

Nel 2007 il corso fu ospitato nelle scuole di Lazio, Piemonte e Veneto con una partecipazione che non superava i 200 alunni. Oggi si rivolge a quasi 5000 allievi su tutto il territorio nazionale e a più di 13.500 alunni delle scuole europee.
Coordinati con professionalità e amore dalla Direttrice dell’Istituto della Lingua Romena di Bucarest, Prof.ssa Corina Chertes, mentore del progetto LCCR dal 2007, hanno festeggiato insieme docenti di lingua romena provenienti da diverse zone d’Italia dove insegnano il corso LCCR nelle scuole,

Lazio: Manuela Ghiurca, Claudia Rojog, Ilie Ursachi, Mirela Mocanu, Toma Nina, Liana Delia Vasile, Simona Vasile, Emilia Grama, Ileana Ludusan, Pop Ileana Lucia, Birdea Catalina, Magdalena Mardari
Sardegna: Ionescu Florina, Rodica Agape,
Umbria: Gabriela Lungu, Carmen Balan, Gina Dumitriu, Raducioiu Doina
Toscana: Mihaela Jinaru
Emilia Romagna e Lombardia: Elena Daniela Lupu, Ioana Marcu, Ioana Bucsai
Veneto: Colța Cristina, Viviane Gherghel, Opris ioana
Marche: Silvia Paun
Sicilia: Alice Elena Chilcos.

Hanno scelto di partecipare ai festeggiamenti, direttamente o indirettamente tramite un contributo scritto, Dirigenti Scolastici e primi collaboratori di tante scuole italiane, in ordine alfabetico:
ACCARDO NI.C.OLÒ, Dirigente ScolastI.C.o 240°C D Ladispoli 1
AGRESTI RICCARDO, organizzatore, Dirigente ScolastI.C.o degli Istituti Comprensivi “Corrado Melone” e “Ladispoli 1”, Ladispoli
ALISI ANNA, Professoressa prima collaboratrice I. C. “Tiberio Gulloni”, Collona
ALUNNI PISTORLI ANTONELLA, Professoressa prima collaboratrice DD “San Giovanni”, Terni
APA ROSA, Dirigente scolastico I.C. “B. Bozzi” , Monterotondo
APPOLLONI ANNA MARIA, Professoressa prima collaboratrice I.C. “Olga Rovere”, Rignano Flaminio
BECECCHI PIETRO, Dirigente Scolastico I.C. Crema 2
BERTOLDO FRANCESCO, Docente I.C. “Olga Rovere”, Rignano Flaminio
CANETTI SONIA, Professoressa prima collaboratrice I.C. “Antonio Gramsci”, Roma
CASSINA VILMA, Docente referente intercultura
COLA DANIELA, Professoressa prima collaboratrice I C Nuovo Ponte di Nona, Roma
DANIELLI IRENE, Professoressa prima collaboratrice I C Marcelina
DE ROSSI FIORELLA, Dirigente Scolastico I C Pacifici e Bassiano, Sezze
DI BLASIO ANNA MARIA, Docente I.C. “C. Melone”, Ladispoli
DI MARCO IRENE Dirigente Scolastico I.C. Marcellina
GIAVERI PATRIZIA, Dirigente Scolastico I.C. Fermi
GIULIODORI CINZIA, Docente I C “C. Melone”, Ladispoli
GIUSFREDI GIORGIO, Dirigente Scolastico I.C. “Zona Leda”, Aprilia
IACOMELLI NI.C.OLETTA, Docente referente intercultura I C “Ladispoli1”
LOREFICE DELIZIA, Professoressa prima collaboratrice I C Sezze Romano
MARCHETTI FIORELLA, Professoressa prima collaboratrice I.C. “Cesare Chiominto”, Cori
MARCHIZZA MARISA, Dirigente Scolastico I.C. “Olga Rovere”, Rignano Flaminio
MARCIANO ANNUNZIATA Dirigente Scolastico I.C. Trionfale, Roma
MONACO DANIELA, Dirigente Scolastico I.C. Nuono Ponte di Nona, Roma
MONCADO ROBERTA, Dirigente Scolastico I.C. “Loredana Campanari”, Monterotondo
MONDELLI ROBERTO Dirigente Scolastico I.C. Civitavecchia 2
PEZZELLA FABRIZIO, Professoressa prima collaboratrice I.C. “Zona Leda”, Campo di Carne
POCHESCI PATRIZIA, Dirigente Scolastico I.C. “Cesare Chiominto”, Cori
REMIGI MARCO, Dirigente Scolastico I.C. Gorlago
RICCIARDI ALBERTINA, Dirigente Scolastico I.C. “G B Rubini”
SCANDURRA MANUELA, Dirigente Scolastico I.C. “Tiberio Gulluni”, Collona
SCARPULLA PIETRO, Professore primo collaboratore IIS Via di Saponara, 150
SCAVO MARILENA, Dirigente Scolastico I.C. “Espasia”, Monterotondo
SCIARMA PATRIZIA, Dirigente Scolastico I.C. “Via di Saponara” nr 150
TROMBETTA GIANFRANCO, Dirigente Scolastico I.C. Subiaco
VAIANO MARIA ROSARIA, Professoressa prima collaboratrice I.C. “L. Campanari”, Monterotondo
VENO ROSALIA, Dirigente Scolastico I.C. “Antonio Gramsci”, Roma

Ambasciata e Consolato della Romania in Italia sono state rappresentati dal Primo Segretario Natalia Lazureanu la quale ha portato le felicitazioni e gli auguri dell’Ambasciatore, sua eccellenza George Bologan. Ospite accogliente e sostenitore della promozione della lingua e della cultura romena, Accademia di Romania in Roma è stata rappresentata dal dottor Iulian Damian, responsabile delle attività culturali.
Dalla Romania ha onorato l’invito a questo programma anniversario il Presidente dell’Associazione degli Italiani in Romania, ROASIT, la Dottoressa Ioana Grosaru e la Dirigente scolastica del Liceo “Dante Alighieri” di Bucarest, Professoressa Maria Dan.

Il loro pensiero è stato quello per il futuro che accomuni le due comunità: i romeni in Italia e gli italiani in Romania per raggiungere gli stessi obiettivi di promuovere le nostre culture.

10 ani de predare a limbii, culturii și civilizației romȃnești ȋn școlile din state membre UE

Il programma ha incluso una serie di attività dal ricevimento e presentazione degli ospiti, soprattutto i più piccolini, alla presentazione di alcuni lavori dei bambini per proseguire con un piccolo concerto. Al programma artistico hanno partecipato allievi LCCR dal Lazio e dall’Umbria i quali con talento e emozioni hanno presentato davanti a tutti gli invitati versi, canzoni e tradizioni di primavera della Romania. Dopo il programma artistico gli allievi hanno festeggiato partecipando ai laboratori creativi organizzati nella Sala delle esposizioni e contemporaneamente sono stati guidati, in gruppi di 15 allievi, a visitare la Biblioteca.

Durante la Tavola Rotonda: “L’Importanza del progetto LCCR e il lungo cammino dell’integrazione: passione, emozioni e didattica” si sono rievocati momenti del passato, ricordi e proposte per il futuro scolastico dei nostri allievi ed è stato pienamente dibattuto e sostenuto sia dai Dirigenti Scolastici presenti che, in modo indiretto, da coloro che hanno mandato la loro relazione di apprezzamento per essere pubblicata nella brochure anniversario.

I Dirigenti e i collaboratori hanno lodato la coraggiosa ed intelligente iniziativa del ministero romeno, la sua prosecuzione e adattamento alle necessità nelle scuole e hanno proposto che sia introdotto il corso LCCR come attività opzionale alternativa nel PTOF di ogni Istituto dove la presenza di alunni romeni e rilevante e non solo.

“Mulțumim tuturor celor care au crezut ȋn noi și ȋn programul nostru. Totul confirmă consolidarea practI.C.ilor incluzive ale activităților LCCR care promovează deplina integrare, incluziunea și coeziunea socială. Aprecieri și gânduri bune adresăm, de asemenea, persoanelor care au contribuit la buna desfășurare a activităților LCCR din școlie italiene și la realizarea acestei broșuri.
Mulțumim, ȋn mod deosebit, Institutului Limbii Romȃne și tuturor instituțiilor si persoanelor care au acordat patronajul pentru acest eveniment”, a incheiat Angela NI.C.oara in numele tuturor organizatorilor.

“Ringraziamo tutti coloro che hanno creduto in noi e nel nostro programma. Tutto ciò conferma il consolidamento delle pratiche inclusive delle attività LCCR le quali promuovono la piena integrazione, l’inclusione e la coesione sociale. Inoltre, i nostri apprezzamenti e i buoni pensieri li rivolgiamo alle persone che hanno contribuito allo svolgimento in ottime condizioni delle attività LCCR nelle scuole d’Italia ed alla realizzazione della brochure dell’evento. Un ringraziamento speciale all’Istituto della Lingua Romena ed a tutte le istituzioni e persone che hanno accordato il patrocinio di questo evento”, ha concluso Angela Nicoara a nome di tutti gli organizzatori.

Pubblicato giovedì, 6 aprile 2017 @ 09:52:48     © RIPRODUZIONE RISERVATA