Truffe e raggiri, a Canale in tanti a sentire i consigli dei Carabinieri - Terzo Binario News

Sala Natili piena per l’incontro organizzato sabato dalla Stazione Carabinieri di Manziana sulle truffe e i raggiri che possono colpire i cittadini e, in particolar modo, gli anziani.

Tante le testimonianze di truffe tentate e, purtroppo, a volte riuscite. Il dato che emerge chiaramente è che tutti, ma proprio tutti, possono essere vittime di raggiri, senza distinzione di età, classe sociale, livello d’istruzione.

Le truffe sono infatti di tantissimi tipi, da quelle classiche, che si realizzano con un contatto fisico con la vittima (specchietto, conoscenti del figlio o dei nipoti, operaio della compagnia elettrica o telefonica) a quelle informatiche o telefoniche, ormai dilaganti in un’epoca in cui tutto si può fare con un semplice smartphone.

Il Comandante della Stazione di Manziana, Luogotenente Bellino, le ha illustrate una a una, proponendo i possibili rimedi e le avvertenze da utilizzare, sempre:

  • Non aprite la porta di casa a sconosciuti, anche se dichiarano di essere dipendenti di aziende di pubblica utilità, verificate sempre con una telefonata da quale servizio sono stati mandati. ATTENZIONE! Non chiamate utenze telefoniche fornite dagli SCONOSCIUTI, perché dall’altra parte potrebbe esserci un complice.
  • SE NON SIETE SICURI, NON APRITE LA PORTA PER NESSUN MOTIVO, DITEGLI DI TORNARE PIÙ TARDI E CHIAMATE IL 112.
  • Ricordate sempre che nessun Ente o azienda manda personale a casa per il pagamento delle bollette, per rimborsi o per sostituire banconote false. I VERI FUNZIONARI PREANNUNCIANO LE LORO VISITE TRAMITE TELEFONATE E/O LETTERE. NESSUN DIPENDENTE PUÒ RISCUOTERE O RIMBORSARE IMPORTI IN DENARO A DOMICILIO.
  • Le aziende di servizi come gas, acqua e telefono non arrivano mai senza prima annunciarlo telefonicamente, specificando all’utente l’ora e il giorno della visita e le ragioni dell’intervento.
  • Non fermatevi mai per strada per dare ascolto a SCONOSCIUTI che vi chiedono informazioni, dati personali, oppure vi invitano a mostrargli documenti, denaro e oggetti di valore.
  • Per le operazioni in Banca e/o in Posta, se avete il dubbio di essere osservati, fermatevi all’interno e parlatene con gli impiegati o con il personale di vigilanza. Se questo dubbio vi assale per strada, entrate in un negozio o cercate una compagnia sicura.

“Nel dubbio chiamate sempre il 112 o la Stazione dei Carabinieri più vicina” ha ribadito il Sindaco di Canale Alessandro Bettarelli, che ha voluto ringraziare il Comando di Bracciano e la Stazione Carabinieri di Manziana per l’opera che quotidianamente svolgono al servizio del territorio.

L’Amministrazione Comunale

Pubblicato lunedì, 25 Aprile 2022 @ 19:58:10     © RIPRODUZIONE RISERVATA