Scadenze fiscali, Angileri del Caf Uil: "Migliorato il rapporto con il Fisco grazie ai centri" - Terzo Binario News

di Michela Nunnari

Quest’anno, il Covid19 e le conseguenti misure disposte dal Governo per l’emergenza sanitaria, hanno cambiato le nostre abitudini così come l’appuntamento nei confronti del fisco per adempiere all’obbligo dichiarativo che è stato posticipato.

La prossima scadenza è fissata per il 30 settembre, termine ultimo per la presentazione del 730/2020 come previsto dal Decreto Fiscale della legge di bilancio 2020.

Giovanni Angileri, Presidente del Caf Uil Nazionale ci spiega le tempistiche per ottenere i rimborsi del Mod.730/2020: «Per un dipendente che presenterà la dichiarazione dei redditi a ridosso della scadenza, il rimborso sarà erogato a partire dal mese di ottobre, mentre se per un pensionato il rimborso avverrà da parte dell’INPS a partire dal secondo mese successivo, quindi dal mese di novembre. I rimborsi o conguagli vengono effettuati in base ai tempi di presentazione della dichiarazione stessa».

La dichiarazione dei redditi può essere elaborata dai Caf autorizzati dal Ministero o dal professionista abilitato.

Il Presidente mette in evidenza, inoltre, come sia migliorato il rapporto tra lo Stato e i Cittadini grazie all’intermediazione professionale degli operatori specializzati dei Centri di Assistenza Fiscale che con un continuo e costante aggiornamento, riescono ad assistere i cittadini negli adempimenti fiscali e a supportare il cliente nelle problematiche con la P.A.- Pubblica Amministrazione. Inoltre, Angileri consiglia il contribuente di rivolgersi ai Caf e verificare che abbiano regolarmente ricevuto l’autorizzazione Ministeriale per lo svolgimento della specifica attività oppure ai consulenti anch’essi appositamente riconosciuti».

Pubblicato sabato, 5 Settembre 2020 @ 17:02:59     © RIPRODUZIONE RISERVATA