Niente bus per gli studenti, dal Di Vittorio di Ladispoli affermano: "Contattata Cotral" - Terzo Binario News

“In merito alle notizie diffuse recentemente da alcune testate locali in relazione ai disagi di alcuni studenti dell’istituto alberghiero di Ladispoli nel fruire del servizio pubblico di autolinee per il ritorno nelle loro abitazioni di residenza, dopo la fine delle lezioni, la dirigenza dell’istituto alberghiero di Ladispoli precisa di aver esperito tutte le possibili soluzioni organizzativo-logistiche consentite dalle normative prefettizie e dalle disposizioni legislative anti-Covid.

Ricordando l’obbligo dettato dal Tavolo dei Prefetti di scaglionare gli ingressi a scuola in due turni (il primo alle ore 8, il secondo alle ore 9:40) per decongestionare i mezzi di trasporto pubblico, la dirigenza precisa di aver adottato tutte le soluzioni più funzionali e idonee a consentire il rispetto delle esigenze familiari e di studio dei propri studenti.

“Nello specifico – precisa la dirigente scolastica professoressa Vincenza La Rosa – valutando con estrema attenzione la specificità del curriculum di un istituto professionale Alberghiero, particolarmente denso, come è noto, di attività pratico-laboratoriali, abbiamo deciso di ridurre la frazione oraria da 60 minuti a 50 minuti proprio per consentire l’uscita degli allievi alle ore 15:30 invece che alle ore 16:40 e facilitarli in questo modo nel rientro a casa.

Per quanto riguarda gli studenti provenienti dal comprensorio sabatino (Bracciano, Anguillara Sabazia, Manziana, Oriolo Romano), abbiamo contattato tempestivamente i dirigenti Cotral per chiedere con urgenza una modifica dell’orario delle autolinee nella tratta Ladispoli-Bracciano e, contestualmente, lo spostamento della fermata Cotral dalla sede attuale ad una ancora più vicina all’istituto Alberghiero per agevolare ulteriormente gli spostamenti degli allievi”.

Si precisa infine che la dirigenza è tenuta, come tutte le scuole italiane, al rispetto delle disposizioni ministeriali legislative vigenti in materia di contrasto alla diffusione della pandemia e non è in alcun modo responsabile né degli eventuali disservizi dei trasporti pubblici né tantomeno dell’eventuale insufficiente frequenza delle corse nella tratta sopra indicata.

“Il nostro impegno per affrontare tutte le criticità derivanti dall’emergenza sanitaria è continuo e costante – aggiunge la preside Vincenza La Rosa – e restiamo in attesa di una tempestiva risposta da parte di Cotral alla nostra richiesta di adeguamento degli orari inviata e firmata anche dai rappresentanti degli studenti nella Consulta Provinciale Diego Corradini e Matteo Guerrini, certi di addivenire quanto prima alla soluzione più funzionale e adeguata alle esigenze delle famiglie, nel rispetto delle normative prescritte”.

Pubblicato venerdì, 5 Novembre 2021 @ 16:34:17     © RIPRODUZIONE RISERVATA