"Morta mia cognata al Gemelli, saputo il giorno dopo" - Terzo Binario News

La vicenda raccontata dall’ex sindaco di Oriolo Italo Carones, coinvolto in prima persona

Morta la cognata ma dal policlinico Gemelli non avverte nessuno. Questo quanto racconta l’ex sindaco di Oriolo Romano Italo Carones a Tusciaweb.

Carones spiega come la donna sia morta al Gemelli e che la scoperta del decesso sia avvenuta per caso, senza che dal nosocomio cattolico qualcuno avesse avvertito i familiari.

“Mia cognata era ricoverata al Gemelli per un tumore. Già venerdì scorso eravamo andati in ospedale. Uscendo, gli operatori dell’ospedale ci hanno detto che, considerata l’emergenza Covid, sarebbe stato meglio non tornare più e che, per qualsiasi cosa, ci avrebbero chiamato per telefono”. 

“Domenica, però – prosegue il racconto Carones – mia moglie, la sorella, ha sentito il bisogno di andare a trovarla. Al Gemelli, chiediamo notizie. Inizialmente non sapevano cosa dirci. Dopo una mezzoretta è arrivata una giovane infermiera che, un po’ imbarazzata, ci ha detto che mia cognata era morta lì al Gemelli il giorno prima.

Aver saputo della morte ci ha sconvolti, se on fossimo andati, chissà quando ce l’avrebbero detto. L’ex sindaco ha dato la notizia al resto della famiglia.

Abbiamo chiesto di parlare con il direttore sanitario, che ci ha telefonato dopo due ore di attesa e dopo che ce ne fummo andati, e chiamato il 113. Per conto dei familiari posso dire che hanno contattato un avvocato e a breve sporgeranno denuncia”.

Pubblicato giovedì, 25 Febbraio 2021 @ 08:53:34     © RIPRODUZIONE RISERVATA