Il “Giro dei Faggi” porta il ciclismo giovanile ad Allumiere - Terzo Binario News

Ha riscosso un buon successo di pubblico il “Giro dei Faggi” che si è svolto domenica scorsa ad Allumiere, nel pieno rispetto delle norme anti Covid.

Organizzato, come sempre, da Andrea Monaldi e Ivo Moraldi, l’evento, quest’anno rivolto soltanto alle categorie juniores, ha richiamato in collina oltre settanta giovani iscritti provenienti da diverse regioni d’Italia.

La gara, avvincente, si è snodata lungo il percorso che va da viale Garibaldi a Piazza della Repubblica, da ripetere fino a 12 giri.

“Siamo molto soddisfatti – hanno dichiarato gli organizzatori – Anche se quest’anno, a causa delle restrizioni, abbiamo coinvolto soltanto i giovanissimi, dalla categoria G0 A G6, la competizione è stata comunque avvincente, soprattutto nel vedere questi giovani atleti, dai 5 ai 12 anni, alle prese con la volata finale.

Non ci sentivamo di rinunciare per il secondo anno consecutivo all’evento clou dei festeggiamenti dedicati alla Madonna delle Grazie e, anche se in maniera un po’ più ristretta rispetto a quanto avremmo voluto, i risultati ci hanno dato ragione.

È importante, per noi, mantenere una tradizione che va avanti dal secondo Dopoguerra. Ovviamente, data la giovane età, sono stati tutti vincitori. Il gesto sportivo, la difficoltà, la fatica e l’impegno agonistico appartengono a tutti i giovani ciclisti in gara. L’impegno e lo sforzo dei piccoli atleti tendono soprattutto al miglioramento personale.

A quell’età si cerca di incentivare i giovani che praticano questa attività sportiva, già faticosa e difficile, per cui l’importante è partecipare, non tanto ai fini della prestazione quanto all’avviamento stesso della pratica sportiva. Il prossimo anno speriamo di poter di nuovo estendere la gara a tutte le categorie, al fine di poter riportare il “Gran Premio Madonna delle Grazie” ai fasti di un tempo, quando la competizione ha ospitato campioni anche di livello nazionale”.

Pubblicato mercoledì, 8 Settembre 2021 @ 18:32:43     © RIPRODUZIONE RISERVATA