Giannini (Lega): "Portare i rifiuti a Civitavecchia? Proposta Raggi irricevibile" - Terzo Binario News
Riceviamo e pubblichiamo

Governare Roma come ha fatto la Raggi è elementare, tutto ciò che non va, a pochi mesi dalla fine del mandato è ancora colpa delle amministrazioni precedenti. E quando non si può più mentire ai cittadini si prova a scaricare le criticitá altrove, vedi l’emergenza rifiuti, interessando ancora una volta Civitavecchia e Viterbo, mettendo in crisi gli equilibri degli ATO ‘provinciali’.

Per anni abbiamo assistito alle difficoltà capitoline per approvare i bilanci dell’Ama, la municipalizzata che ottiene percentuali di raccolta differenziata inferiori alle previsioni del Piano regionale dei rifiuti, che allo stato attuale non è aderente alla realtà, come evidente per le continue emergenze.
Aver vanificato il periodo di pandemia è una colpa davvero grave dell’amministrazione  Raggi, che presenta ai turisti di ritorno nella Capitale immondizia in strada come biglietto da visita.

Mentre i Sindaci di Civitavecchia e Viterbo faticano a riorganizzare la ripresa, con meno risorse e potenzialità rispetto alla Capitale, ecco l’ennesima sciagurata soluzione della Raggi utile solo alla sua campagna elettorale: non basta aver fatto male il Sindaco di Roma, vuole portare i problemi anche nelle altre province del Lazio. E soprattutto: quando finirà questo teatrino di Comune e Regione Lazio sui rifiuti?”.
Così in una nota Daniele Giannini, consigliere regionale della Lega in merito alle allarmanti dichiarazioni del Sindaco Raggi sull’emergenza rifiuti della Capitale.

Pubblicato domenica, 6 Giugno 2021 @ 17:11:46     © RIPRODUZIONE RISERVATA