"Don Vincenzo Maria Urbani": presentato ad Allumiere il libro sul religioso - Terzo Binario News

di Cristiana Vallarino

Prima la messa, poi il libro. Domenica 30 agosto, dopo la celebrazione delle 18 la chiesa parrocchiale di Allumiere ha ospitato la presentazione di “Don Vincenzo Maria Urbani” testo commissionato dall’amministrazione Pasquini e realizzato a cura della biblioteca “Rodolfo Palieri”. Ad assistere molti fedeli a testimonianza dell’affetto che ancora il paese nutre verso don Vincenzo. Per primo don Stefano Carlucci ne ha lodato la figura, pur non avendolo conosciuto di persona, ma avendone conosciuto le opere materiali e  spirituali dai racconti dei parrocchiani.

Per l’amministrazione sono intervenuti gli assessori Sante Superchi e Tiziana Cimaroli che hanno ringraziato gli autori del libro e chi ha collaborato, sottolineando

 l’importanza che il parroco ha avuto per il paese a cui ha lasciato in eredità numerose strutture ideate e costruite da lui, come l’oratorio e la chiesa de La Bianca. A illustrare il libro la dottoressa Paola Brancaleoni che ha spiegato che l’opera è stata voluta dalla giunta di Antonio Pasquini per rendere omaggio a don Vincenzo Maria Urbani a 100 anni dalla nascita e a 20 anni dalla morte. Gli autori si sono descritti come un gruppo di amici, che fanno parte della biblioteca “Rodolfo Palieri” e che si sono impegnati nelle ricerche, raccogliendo moltissime informazioni, elaborate e impaginate nel volume. La dottoressa Maria Letizia Peri ha spiegato la struttura del libro, composto da 6 capitoli: biografia; don Vincenzo parroco; don Vincenzo al santuario; il 50^ anniversario di sacerdozio; le esequie e un’appendice ricca di foto. Poi ha ringraziato per il materiale fornito il nipote di don Vincenzo, Alberto Cicognani , presente in chiesa.

La bellissima foto della copertina è stata messa a disposizione proprio dalla famiglia. La dottoressa Debora Marozzi ha letto vari brani del libro. La presentazione si è conclusa con le parole di don Stefano che ha spiegato che il libro fa parte di un progetto più grande che culminerà nella traslazione del corpo di don Vincenzo, attualmente sepolto al cimitero comunale, al Santuario delle Grazie. La cosa è slittata per motivi burocratici. La celebrazione si è conclusa con la recita del Salve Regina sotto lo sguardo della Madonna delle Grazie, tanto amata da don Vincenzo.

Pubblicato lunedì, 31 Agosto 2020 @ 19:12:14     © RIPRODUZIONE RISERVATA