Dante e Shakespeare fanno festeggiare al meglio la Madonna delle Grazie di Allumiere - Terzo Binario News

Hanno riscosso un buon successo di pubblico i festeggiamenti per la Madonna delle Grazie, organizzati dal Comune di Allumiere in sinergia con l’omonima associazione.

Sia lo spettacolo “In viaggio con Dante”, di Daniela Barra, Silvia Layla e Aurora Morra, sia il “Sogno di una notte di mezza estate” del Margot Theatre, hanno richiamato in collina molti spettatori entusiasti, come pure il concorso canoro “Allumiere in …canto” degli “Amici della Musica”, il “Jubox”, il “Top of the pop”, gli “Echoes” e il cabaret di “Pedro e Paolo”.

Molto apprezzati anche la “Giornata di Fraternità” con “Il cammino inclusivo”, l’esibizione Masterclass di clarinetti e dei poeti a braccio, il concerto degli “Audio Magazine” e di Max Petronilli, lo spettacolo “L’Amante” della “Scatola Folle” e la serata di “Danza sotto le stelle” con le allieve di Marilena Ravaioli, Letizia Costantini, Isabella Superchi e Gabriella Moroni.

<Nonostante le serate ormai fresche – ha commentato il presidente dell’Associazione “Madonna delle Grazie”, Daniela Agostini – i festeggiamenti sono andati oltre le più rosee aspettative. Insieme alle assessore Tiziana Cimaroli (Pubblica Istruzione) e Brunella Franceschini (Cultura), abbiamo pensato ad un programma per tutti i gusti che potesse raccogliere insieme cultura, sport e folclore. Non è stato facile, date anche le restrizioni antiCovid, ma ritengo di avere accontentato un po’ tutti>.

L’unico rammarico, per gli organizzatori, è stato quello di non poter celebrare il 70esimo Gran Premio ciclistico “Madonna delle Grazie”, anche se, proprio per rispettare la tradizione, Ivo Moraldi e Andrea Monaldi hanno organizzato il “Giro dei Faggi”, rivolto alle categorie juniores, che ha raggiunto più di settanta iscritti da tutte le regioni italiane.

Nell’ambito dei festeggiamenti, si è svolta anche la seconda parte del progetto “Europa in Comune”, affidata alle arti comunicative e divulgative di Gino Saladini e del suo prezioso staff.

<<Il prossimo anno – ha concluso la Agostini – speriamo di poter riportare il collina la corsa ciclistica, che vanta oltre settant’anni di tradizione. Ringrazio l’amministrazione comunale per questa opportunità, la Croce Rossa e la Protezione Civile per la collaborazione e il fondatore dell’associazione, Mario Flamini, senza il quale tutto questo non sarebbe stato possibile”.

Pubblicato giovedì, 16 Settembre 2021 @ 13:21:27     © RIPRODUZIONE RISERVATA