Coprifuoco a Roma: strade vuote, sanzioni della Polizia locale per violazione disposizioni anti contagio - Terzo Binario News

di Claudio Bellumori

Pochi veicoli in circolazione, una decina di sanzioni ma per violazioni di disposizioni anti contagio, non per il mancato rispetto del coprifuoco. È questo il bilancio degli interventi della Polizia locale di Roma Capitale nel corso della prima notte di coprifuoco. Per la cronaca, come disposto dall’ordinanza del presidente della Regione Lazio, Nicola Zingaretti, dalla mezzanotte di venerdì 23 ottobre è previsto lo stop – fino alle 5 del mattino – per gli spostamenti e per le attività. Il provvedimento durerà trenta giorni.

I controlli da parte dei caschi bianchi sono cominciati già a partire dal tardo pomeriggio di ieri, in riferimento al divieto di somministrazione in piedi nei locali, quelli per intenderci senza servizio al tavolo. Poi hanno riguardato il rispetto della chiusura delle attività a mezzanotte, senza dimenticare la lente di ingrandimento nei luoghi della ‘movida’, con presidio sul posto e chiusura delle quattro aree individuate dall’ordinanza. A tal proposito, c’è stata una collaborazione con le altre forze di polizia.

controlli polizia locale

Poca gente in giro, pochissimi problemi. Le sanzioni, alla fine, sono state una decina. Tra i casi da segnalare qualcuno che ha rifiutato di indossare la mascherina e qualche attività di somministrazione, dove sono state trovate persone trovate all’interno dopo le 18 a consumare in piedi o nelle vicinanze del locale.

controlli polizia locale 2

Presenti pattuglioni in vari punti della città, altri itineranti: i veicoli fermati avevano una autocertificazione, che che giustificava il transito per motivi di lavoro o urgenza.

Pubblicato sabato, 24 Ottobre 2020 @ 12:46:12     © RIPRODUZIONE RISERVATA