Concorsone Comune di Roma: i vincitori fanno irruzione in Campidoglio. Prosegue la protesta. Sabella: domani un incontro con i concorsisti - Terzo Binario News

concorsoProsegue la protesta dei vincitori delle 22 procedure concorsuali di Roma Capitale bandite nel 2010 e ancora lontane dalla conclusione definitiva. Dopo il blitz di mercoledì scorso a Cinecittà durante un’assemblea pubblica per raggiungere il prefetto Franco Gabrielli, stamattina i ragazzi del comitato “22 procedure per la giustizia” hanno fatto irruzione in Campidoglio, precisamente in aula Giulio Cesare dove è in corso la Giornata della Trasparenza, alla presenza del sindaco Ignazio Marino e dell’assessore alla Legalità Alfonso Sabella.”

“Se c’e’ piu’ trasparenza a Roma Capitale c’e’ anche il concorsone nel piano assunzionale”, hanno gridato i concorsisti. “È la giornata della trasparenza, non della violenza”, la risposta immediata di Sabella. “Domani abbiamo gia’ un appuntamento per affrontare insieme il vostro problema- ha sottolineato l’assessore- quindi forse sarebbe stato piu’ rispettoso per tutti evitare questa protesta”.

Esprime solidarietà ai ragazzi del Comitato e a tutti i concorsisti il capogruppo di FDI-An in Campidoglio Fabrizio Ghera: “Dopo le parole inaccettabili del vicesindaco Causi, che giorni fa disse che ‘l’assunzione è illegale’ ci spiace che anche l’assessore Sabella sia intervenuto oggi tacciando i concorsisti di aver inscenato una protesta violenta. E’ indegno che questa amministrazione anziché tutelare i vincitori di un concorso pubblico, che con fatica e grande sacrificio si sono preparati per superare la prova, risponda in questo modo. Altro che ‘Giornata della Trasparenza’, cosa c’è di più trasparente e cristallino di un concorso pubblico già vinto? Sulla sinistra pesa già la responsabilità di aver bloccato le 22 procedure con patetici tira e molla, adesso Marino e i suoi assessori non perdano altro tempo ma lavorino velocemente per sbloccare le assunzioni”.
Pubblicato lunedì, 21 Settembre 2015 @ 15:04:30     © RIPRODUZIONE RISERVATA