Comitato contro l'autonomia differenziata, da Civitavecchia adesione al presidio a Roma • Terzo Binario News

Il 22 si manifesta per impedire che ciascuna Regione legiferi singolarmente su sanità, istruzione, trasporto

Da oltre quattro anni i vari governi che si sono succeduti hanno portato avanti il progetto di automia regionale differenziata, consistente nel dare la possibilità a ciascuna regione di legiferare autonomamente in oltre venti materie tra le quali la sanita’, la istruzione, l’assistenza, il trasporto pubblico.
Il comitato nazionale “Per il ritiro di ogni autonomia differenziata” sin dall’ inizio ha contrastato detto progetto che mina la unita’ del Paese creando differenze abissali tra cittadini di diverse regioni.
Nonostante i vari problemi che affliggono l’Italia, l’Europa e il mondo intero ( la pandemia, la guerra,la crisi economica, il disastro ambientale, ecc.) il governo Draghi sta dando una accelerata al progetto.
Il prossimo 22 giugno la ministra Gelmini incontrera’ a Roma i presidenti delle regioni Veneto, Lombardia e Emilia Romagna ai quali presenterà il disegno di legge per la regolamentazione della attuazione della autonomia differenziata.
In opposizione a tale iniziativa il Comitato ha convocato un presidio per il 22 giugno a Roma, Via della Stamperia 8, dalle 12,30 alle 15. Davanti la sede del dipartimento per gli affari regionali e le autonomie regionali della presidenza del Consiglio dei ministri.

Il Comitato di Civitavecchia aderisce al presidio ed invita i cittadine/i a sostenere le iniziative di mobilitazione contro i tentativi di far passare l’autonomia regionale differenziata.

Pubblicato martedì, 21 Giugno 2022 @ 08:00:00     © RIPRODUZIONE RISERVATA