Spese folli a Bracciano, 40.000 per pubblicità radiofonica - Terzo Binario News

di Francesco Scialacqua

Bracciano si riscopre insolitamente comune ricco. Negli ultimi mesi compaiono una serie di consulenze ed affidamenti che stridono di certo con lo stato dei conti disastrati dell’ente.

Il comune, con delibera di giunta del 4 ottobre scorso, ha affidato un servizio di promozione ad una radio locale per una cifra da capogiro che a conti fatti nessun comune anche più grande della zona può permettersi: 39.650 euro.

Scrive la giunta che “l’obiettivo dell’Amministrazione Comunale promuovere una identità del territorio, contribuendo alla creazione dell’immagine del territorio stesso e alla sua promozione in ambito locale attraverso una progettazione turistico-commerciale diffusa, con intenti di riqualificazione e valorizzazione delle imprese, perseguendo l’obiettivo generale di miglioramento dell’attrattività del territorio attraverso la sperimentazione di forme alternative di servizi culturali, turistici e commerciali e la valorizzazione, mediante canali non convenzionali, delle tipicità del territorio;”

Un obiettivo senz’altro nobile, che di certo non può essere raggiunto affidando tutto il budget pubblicitario ad un solo media, una radio conosciuta prevalentemente nella capitale.

Anomala anche la modalità della scelta. Si è infatti presa in considerazione, senza alcun confronto di preventivi, la proposta inviata da Radio Radio Media Srl del 26 settembre scorso che coprirà un periodo da novembre 2019 a dicembre 2020.

Ma altra cosa del tutto anomala è l’affidamento diretto fatto proprio per un importo al limite della soglia, che avrebbe richiesto una gara di appalto, 39.650 euro per l’appunto.

Possono 40.000 euro di passaggi pubblicitari in radio rilanciare il commercio ed il turismo di Bracciano?

Pubblicato martedì, 8 Ottobre 2019 @ 08:28:48     © RIPRODUZIONE RISERVATA