Romanzo Quirinale, Vittorio Sgarbi e Meloni coesi: “Le pensano tutte per non far votare i cittadini” • Terzo Binario News

Il critico d’arte accusa la politica di aver paura che possa cadere il Governo nascondendosi dietro l’emergenza sanitaria

Di certo non le manda a dire Vittorio Sgarbi, critico d’arte, personaggio televisivo vulcanico e parlamentare della Repubblica italiana. Dichiarazioni forti quelle che ha rilasciato in merito all’elezione del nuovo Presidente della Repubblica, che sta vivendo una forte situazione di stallo ma anche un continuo contrattaccarsi tra i principali schieramenti dell’arco Costituzionale.

“Tutta questa paura per l’ipotesi che cada il Governo non la capisco. Far votare i cittadini è un esercizio di democrazia. Non si può essere ostaggi dell’emergenza sanitaria e dei consequenziali ricatti”, ha dichiarato Sgarbi nella giornata di ieri.

Dichiarazioni riprese anche da Giorgia Meloni, che ha condiviso sul proprio profilo social quanto detto dal critico d’arte: “Nemmeno abbiamo eletto il nuovo Presidente della Repubblica e già le stanno pensando tutte per evitare che i cittadini tornino al voto. Secondo voi perché hanno così paura di presentarsi al cospetto degli italiani? Io una mezza idea ce l’ho…”

La Meloni infatti è forte degli ultimi sondaggi sulle intenzioni di voto degli italiani. Nel consueto appuntamento del Lunedì sera infatti, SWG ha posizionato Fratelli d’Italia al secondo posto dei partiti italiani, ad appena 2 punti di distacco dal Partito Democratico. Ma non solo: da ieri può anche contare su un gradimento parlamentare ben più alto di quanto potesse immaginare. Il candidato di bandiera al Quirinale infatti, Guido Crosetto, con le sue 114 preferenze ha doppiato i voti pensati inizialmente. Sono poco più di 60 infatti i grandi elettori in forza alla Meloni.

Oggi, alle ore 11:00 il quarto giorno di votazioni per il successore di Mattarella. E il quorum per l’elezione si abbassa…

Pubblicato giovedì, 27 Gennaio 2022 @ 09:46:13     © RIPRODUZIONE RISERVATA