Omicidio Angeletti, il legale Bentivoglio: "Vogliamo che la Procura lavori in serenità" - Terzo Binario News

Parla l’avvocato di famiglia della vittima: “Le dichiarazioni di Saskia non sono sue, ma estrapolate da terzi”; i funerali sabato al Polo Universitario

(foto Tarquinia nel Cuore) Finora è stato silenzio assoluto, rotto soltanto da una dichiarazione attribuita a Saskia, la compagna del professor Dario Angeletti ucciso alle Saline il 7 dicembre dal reo confesso Claudio Cesaris.

E proprio quella dichiarazione non è stata digerita da Rodolfo Bentivoglio, il legale rappresentante della stessa compagna del professore e dei figli.

Si è mantenuto un profilo basso fin dai primissimi momenti successivi all’omicidio e la linea della parte civile non si discosta da quella iniziale. Ma qualche puntino sulle i, l’avvocato lo mette.

“Lei è stretta nel dolore, quanto riportato sono dichiarazioni di seconda mano che non ha rilasciato direttamente perché non ha parlato con nessun giornalista” la prima puntualizzazione.

Poi una precisazione sulle stesse dichiarazioni: “In un passaggio sembra che lei potesse conoscere Cesaris. Questo posso escluderlo con certezza”.

Terzo punto, il rapporto fra il prof. Angeletti e il tecnico universitario di laboratorio che lo ha ucciso: “Su questo sta indagando la Procura e vogliamo che in via Terme di Traiano lavorino tranquilli. Per cui le ricostruzioni sull’accaduto e sui rapporti fra Dario e Cesaris spettano solo agli inquirenti” la chiosa finale dell’avvocato Bentivoglio.

I funerali del professor Angeletti si terranno nell’aula magna del Polo Universitario di Civitavecchia, a cui era molto legato, sabato alle 11 in forma privata. Prevista la presenza delle autorità accademiche dell’UniTuscia.

Pubblicato venerdì, 17 Dicembre 2021 @ 07:27:00     © RIPRODUZIONE RISERVATA