Municipio IV, presidente sfiduciata dalla maggioranza M5S: Crimi sospende i consiglieri a Cinque Stelle - Terzo Binario News

Un finale annunciato, per certi versi scritto, con un colpo di scena nei minuti di recupero. Mattinata frizzantina al Tiburtino, dove è andata in atto la sfiducia a Cinque Stelle della presidente Roberta Della Casa, silurata dalla sua maggioranza M5S. I consiglieri, a loro volta, sono stati sospesi da Vito Crimi, con decorrenza immediata.

La diretta streaming, programmata per le 9, ha evidenziato intoppi vari, tra problemi di audio e pause poco riflessive. Superato l’impasse, i sassolini tolti dalle scarpe hanno preso il sopravvento. Germana Di Pietro, capogruppo grillina nel Quarto, ha illustrato lo strappo che si è creato, con decisioni prese senza aver mai interpellato la maggioranza. Un discorso già evidenziato ad aprile, con la sfiducia timbrata dal protocollo, dove era stata evidenziata “l’incapacità della Giunta di proporre progetti condivisi e condivisibile con la propria maggioranza e lo svilimento “delle commissioni consiliari”.

Della Casa, da par sua, prima del Consiglio aveva detto: “Lascerò a testa alta”, aggiungendo: “Tanto c’è ancora fa fare ma il tempo è finito a causa di chi non ha interesse verso i cittadini. Continuerò a impegnarmi per quello in cui credo”. Tra le lacrime, ha ricordato: “Nel gruppo territoriale del M5S sono stata scelta con l’inganno, ma l’ho capito dopo. La mia disponibilità mostrata presso altro ruoli sarebbe stata scomoda per qualcuno. Io suggerivo al portavoce uscente, di candidarsi come presidente. Molti eletti in Consiglio, se non fosse stato per la sottoscritta, non sarebbero entrati in lista. Le mie mani sono libere”.

Infine, come detto, la bordata dal messa nero su bianco sul blog delle Stelle. 

Intanto sono arrivate le prime reazioni. “Con la sfiducia incassata oggi, finisce nel peggiore dei modi l’avventura del Presidente del Municipio IV Roberta Della Casa, messa alla porta dalla sua stessa maggioranza” È quanto dichiarato da Cristina Grancio, Capogruppo del Misto in Assemblea Capitolina, in merito alle notizie pervenute dalla seduta odierna del Consiglio del Municipio IV.

Il vero destinatario del messaggio è Virginia Raggi, questo infatti è un monito per la Sindaca che non si mai veramente battuta per le necessità della comunità e del territorio e che prima o poi si vedrà presentare il conto del proprio operato così come è successo a Roberta Della Casa” .

La Lega, con i consiglieri Davide Bordoni e Maurizio Politi: “Cade il IV Municipio e verso la fine della consigliatura la Raggi perde altri pezzi a conferma che con il pressapochismo e l’improvvisazione non si va molto lontano. Della Casa lascia, sfiduciata dalla sua stessa maggioranza, e i 5s così non riescono ad onorare il mandato per il quale sono stati votati causa l’incapacità, per loro stessa ammissione, di accogliere istanze ed esigenze del territorio. Non giudichiamo i dissidi che logorano il Movimento al suo intero ma lavoriamo per opporre a questo vuoto istituzionale un Centrodestra unito e coeso”.

Pubblicato mercoledì, 13 Maggio 2020 @ 15:11:59     © RIPRODUZIONE RISERVATA