Graziani, Anpi Civitavecchia: "Tentativo di riabilitazione di criminali, l'aggravante di Ladispoli è il patrocinio comunale" - Terzo Binario News

“Banali, ridicole e mistificatorie le considerazioni espresse dall’assessore alla Cultura”

“Domani 10 dicembre a Ladispoli verrà presentato il libro dal titolo “Rodolfo Graziani, il soldato e l’uomo”.

Anche in questa occasione, come già accaduto nella nostra città, non si tratterà di un’analisi obiettiva della vita e dei drammi causati da questo criminale, ma temiamo in un ennesimo tentativo di dare dignità storica a un uomo che, con il sostegno del governo fascista, si macchiò dei più atroci delitti in terra d’Africa e poi, nella repubblica di Salò di cui fu ministro della guerra, mobilitò le sue milizie contro le forze partigiane e alla caccia degli ebrei da inviare nei campi di sterminio nazisti.

Che i nostalgici del fascismo, pur senza dirlo apertamente, tentino la riabilitazione di criminali è purtroppo una realtà. Nel caso di Ladispoli il fatto è ancora più grave. All’iniziativa, difatti, ha dato il patrocinio proprio l’Amministrazione Comunale.

Mentre riteniamo banali, ridicole e mistificatorie le considerazioni espresse dall’assessore alla Cultura del Comune di Ladispoli nel tentativo di giustificare la posizione dell’Amministrazione, ribadiamo che l’istituzione comunale, nelle sue scelte, debba avere come riferimento ideale la Costituzione Italiana e il suo carattere antifascista.

Ogni amministratore pubblico, innanzitutto i Sindaci per il giuramento prestato all’atto del loro insediamento e poi gli Assessori che prescindano da tali inderogabili riferimenti non sono degni di rappresentare i cittadini e le comunità”.

Anpi Civitavecchia

Pubblicato giovedì, 9 Dicembre 2021 @ 13:07:39     © RIPRODUZIONE RISERVATA