Bolsena, Lni: "Sospesa la Cento miglia oggetto di incomprensibili allarmismi" • Terzo Binario News

La sezione del lago segnala inoltre i molti attacchi e danni subiti, nonostante il proprio impegno nello sport e nel sociale

Nel 1930 la Lega Navale Italiana, ente pubblico, inaugurò la sua prima sede sul Lago a Bolsena. Da quel giorno la LNI è sempre stata presente sul nostro territorio con il precipuo compito della divulgazione della cultura nautica e della valorizzazione del territorio nel rispetto dell’ambiente.
Con il termine delle restrizioni per la pandemia ed il ritorno alla normalità, la Sezione della LNI stava progettando di celebrare il 90° Anniversario della sua presenza sul lago con una grande manifestazione nautica di risonanza nazionale che facesse convergere sul lago gli appassionati delle discipline nautiche, funzionando da veicolo di promozione turistico-economica e di valorizzazione del territorio.

Tra i vari eventi possibili, si stava studiando la realizzazione di una gara motonautica di interesse nazionale: “la Cento miglia del Lago di Bolsena”. Tale evento, pianificato nel pieno rispetto della sicurezza e delle normative e vincoli ambientali, grazie alla brevissima durata (50 minuti per la gara e 2 ore per le prove) ed al percorso adeguatamente tracciato, avrebbero garantito un impatto praticamente irrilevante.
La Presidenza della Sezione coglie l’occasione per smentire in modo deciso, come “chiacchiere da bar”, quanto riportato da stampa locale a firma di associazioni varie, in merito alla suddetta manifestazione. Ci si chiede con quale scopo abbiano agito, procurando un allarme ingiustificato con affermazioni in parte non veritiere, travisando completamente un articolo inappropriato, inopportuno ed impreciso apparso su alcuni media. Per questo la nostra Sezione si riserverà la facoltà di agire nelle opportune sedi stigmatizzando l’uso di termini e modi che squalificano innanzitutto chi li pronuncia.
Si esprime altresì preoccupazione per i tanti eventi che hanno colpito la sezione della LNI Lago di Bolsena come l’affondamento della sede galleggiante, il danneggiamento dell’unità a vela, il sabotaggio degli ormeggi, che suggerirebbero un atteggiamento ostile verso questo ente associativo pubblico apartitico e mai portatore di interessi privati e pertanto scomodo per molti.
La LNI lago di Bolsena intende invece sottolineare le numerose iniziative in campo sociale e per la diffusione della cultura nautica; tra queste le giornate per i disabili, la cessione di un’area agli Scout di San Lorenzo, la diffusione della attività velica con i mezzi della Sezione, il corso di formazione per assistenti disabili su barche a vela specifiche.
Si conclude infine che, proprio in quanto la nostra Sezione della lega Navale è molto attenta a tutti gli aspetti della sicurezza e dell’ambiente, date le attuali condizioni di basso fondale del lago, abbiamo ritenuto opportuno sospendere da parte nostra l’organizzazione della c.d. “100miglia del Lago di Bolsena”, della rassegna delle barche storiche e delle iniziative nautiche collaterali previste per il 2 e 3 luglio di quest’anno.

Pubblicato giovedì, 12 Maggio 2022 @ 11:07:43     © RIPRODUZIONE RISERVATA