Mura Aureliane, cantiere della discordia e cittadini imbufaliti: "Impossibile dormire la notte" - Terzo Binario News

di Claudio Bellumori

“In questi mesi stiamo sostenendo gli abitanti dei palazzi che costeggiano le Mura Aureliane, in via di Porta Labicana, sulla legittima rivendicazione di poter riposare la notte e di non dover respirare polveri di lavorazione che i cantieri FS stanno costantemente producendo”. Così Rino Fabiano, assessore del Municipio II. Le lamentele sono piovute dai residenti del tratto tra via di Porta Tiburtina a via dello Scalo di San Lorenzo.

I cittadini hanno evidenziato il proprio disagio, parlando di “inquinamento acustico che sono costretti a subire – ha evidenziato Fabiano – sia in orari diurni che notturni”. L’esponente della giunta guidata da Francesca Del Bello, pertanto, ha richiesto a Fs di valutare la possibilità di installare pannelli fonoassorbenti per garantire il giusto “grado di quiete”.

“Abbiamo chiesto cosa stesse accadendo a FS e abbiamo ricevuto una risposta che – non può vederci assolutamente soddisfatti. Speriamo che ci ricevano al più presto, per chiarire quanto questa scelta di posizionare un cantiere in quell’area sia davvero necessaria”.

In pratica, nella comunicazione di febbraio, Fs ha spiegato che in prossimità della Torre F9 delle Mura “insiste un’area di scalo” (ex squadra Rialzo Santa Bibiana) in cui sono presenti i mezzi dei Nuclei Manutentivi, utilizzati per l’attività ordinaria e straordinaria dell’infrastruttura ferroviaria, nonché per i relativi lavori su eventuali guasti. Per quanto concerne le operazioni di assemblaggio dei componenti dei deviatoi, “sono svolti essenzialmente in orario diurno mentre le attività di varo dei medesimi sono effettuate necessariamente in orario notturno e in regime di interruzione della circolazione ferroviaria”.

“Aggiungo che in questo ultimo anno le mura sono state colpite da distacchi e lesioni importanti , una delle quali ha visto il puntellamento della Torre F9 , ad opera della Sovrintendenza , proprio nel tratto di strada interessato dal cantiere – hanno ribadito dall’assessorato della seconda Municipalità – non si può sottovalutare la situazione e soprattutto non è ammissibile che i Cittadini e le Mura subiscano questa violenza”.

Pubblicato mercoledì, 6 Maggio 2020 @ 16:11:44     © RIPRODUZIONE RISERVATA