Gambling online: un mercato sempre più mobile - Terzo Binario News

Un’infinità di operazioni che fino a non molti anni fa erano svolte totalmente su pc, ad oggi si sono spostate sul mobile. Non sono esenti da questa regola nemmeno i casino online. D’altronde l’Italia è uno dei mercati più floridi al mondo per smatphone e tablet, grazie ad una diffusione di dispositivi pro capite davvero capillare, e questo non poteva che riflettersi anche sul settore del gambling online, seguendo tra l’altro quello che è un trend mondiale. Cerchiamo di capire insieme come si sta evolvendo la situazione di un mercato sempre più mobile.

Telefono Cellulare, Business, Persona, Stile Di Vita

3G, 4G, 5G: l’evoluzione della specie delle connessioni mobili

Le connessioni mobili utilizzate da smartphone e tablet sono sempre più veloci. Il primo salto di qualità si è avuto con il 3G, seguito a ruota dopo qualche anno dal più performante 4G. Ora siamo all’alba di una nuova rivoluzione del settore, con il tanto discusso 5G che promette velocità fino a poco tempo fa impensabili. Una situazione di questo tipo, ha permesso agli utenti di trasformare i propri terminali in delle vere e proprie consolles portatili, con cui giocare online in qualsiasi momento e luogo.


Sui rispettivi store delle due piattaforme più famose, Android e iOS, è possibile accedere a centinaia di migliaia di giochi di qualsiasi natura, dagli adventur, a quelli sportivi, alle slot machine online gratis. In pratica smartphone e connessioni mobili veloci, sono riusciti a soddisfare le esigenze di qualsiasi tipo di giocatore. Moltissimi titoli oramai non vengono nemmeno prodotti più per i computer, ma solamente sotto forma di app. Altri invece grazie ai device mobili, stanno riscoprendo una seconda gioventù, o sono comunque in fase di transizione. È questo ciò che sta avvenendo con i casino online, sempre più utilizzati appunto in mobilità.

Casino online: un settore in continua crescita

Sempre meno le persone che frequentano i casino “fisici”, sempre più numerose quelle che fanno ricorso alla loro versione “virtuale”. Ma se inizialmente lo strumento più utilizzato era ovviamente quello del computer, ad oggi la situazione è notevolmente mutata, a tal punto che le connessioni da mobile hanno superato quelle “fisse”. Si è stimato infatti, che nel primo trimestre del 2019, quasi il 70% degli accessi alle piattaforme di gioco, siano appunto provenuti da smartphone e tablet.

La situazione non deve in realtà stupire, perché come anticipato il gambling online si sta solamente comportando come qualsiasi altro settore gaming. La crescita vertiginosa però, è stata quantomeno parzialmente arrestata dal varo del Decreto Dignità, emanato con l’intento di regolamentare un settore così delicato, ma anche di arginare la ludopatia, una patologia molto pericolosa che può ridurre sul lastrico le persone in poco tempo.

Decreto Dignità: cosa prevede

Emanato dal Governo nel 2019, il Decreto Dignità è stato varato con l’intento di regolamentare il settore del gambling online, e mettere al bando tutte le piattaforme illegali, che potenzialmente possono essere anche le più pericolose per quei soggetti più sensibili. In tal senso, il controllo degli operatori è stato affidato ad AAMS, gestito dal Monopolio di Stato. Una volta che una piattaforma può fregiarsi di questo marchio, può ritenersi sicura. Al contrario se ne fosse priva, è assolutamente da evitare.

Parte del lavoro affidato ad AAMS infatti è anche questo, ovvero scovare gli operatori illegali per provvedere al loro oscuramento, anche se risulta oggettivamente un compito non semplice. Un altro aspetto preso in considerazione dal Decreto Dignità, è quello del divieto di qualsiasi forma di sponsorizzazione del gioco d’azzardo. Tale divieto è stato esteso sia nel mondo offline che in quello online. La misura in questo senso è stata pensata per indurre meno in tentazione le persone e porre un freno, o quantomeno provarci, al fenomeno della ludopatia.
Il divieto di qualsiasi forma di pubblicità, è stato quello che ha parzialmente rallentato la crescita del settore del gambling online, anche se i dati rimangono comunque positivi e promettenti. Parliamo pur sempre di un mercato che vale oltre 43 miliardi di euro nel mondo, di cui quasi 19 miliardi solamente nel nostro paese.

Pubblicato venerdì, 21 Febbraio 2020 @ 09:29:05     © RIPRODUZIONE RISERVATA