24Festival
19082017Headline:

Lago di Bracciano, il ministro Galletti invita a chiudere i nasoni di Roma

Chiudere i 2.500 nasoni di Roma per aiutare il lago di Bracciano e l’emergenza che sta vivendo. L’invito arriva dal ministro dell’Ambiente, Gian Luca Galletti al termine della riunione straordinaria dell’Osservatorio permanente del distretto Padano. Nei giorni scorsi il sindaco di Roma Virginia Raggi, seguendo l’esempio di diversi sindaci del comprensorio (Ladispoli, Cerveteri, Santa Marinella e Civitavecchia tanto per citarne alcuni) ha disposto un’ordinanza antispreco. Documento che, però, visto il perseverare del caldo da un lato, dell’assenza di piogge dall’altro e delle continue captazioni di Acea in mezzo, rischia di non sortire gli effetti sperati: salvare il lago dalla sparizione. 

E a tal proposito, a chiedere un segnale ancor più forte verso questa direzione è stato proprio il Ministro: “Dobbiamo intervenire sulla dispersione idrica, in particolare per Roma, per il Lago su cui si riunirà ancora l’Osservatorio lunedì, dobbiamo intervenire sui prelievi illegali lì molto diffusi”. E allora per Galletti, in attesa di un nuovo incontro, si spera risolutivo, si è rivolto ai romani e alla sua amministrazione: “Chiedo ai cittadini di utilizzare l’acqua con la massima prudenza senza sprecarne una goccia. Ma penso anche alle fontane dei comuni, penso anche ai 2500 nasoni di Roma, sarebbe un bel segnale interromperli per qualche giorno”.

24 giugno 2017 © RIPRODUZIONE RISERVATA
Commenta l'articolo

Aggiungi TerzoBinario nei tuoi social network.

loading...