Vaccini Johnson & Johnson, prime dosi ai detenuti - Terzo Binario News

Lo spiega l’assessore D’Amato, che ha aggiunto: “Già 33mila prenotazioni dai 62enni il primo giorno”

«Vaccini Johnson & Johnson, prime dosi ai detenuti. Il 19 aprile avremo la prima consegna di vaccini americani.

Si tratta di una consegna quantitativamente modesta: 18mila dosi che andranno in prevalenza alle carceri per il personale che vi lavora e per i detenuti».

Lo ha annunciato Alessio D’Amato, assessore regionale alla Sanità del Lazio, in occasione di una visita all’hub vaccinale al San Giovanni di Roma.

«Speriamo che dal prossimo mese di maggio potremo avere un ampliamento delle forniture di vaccini Johnson» ha aggiunto all’Ansa.

“Negli istituti penitenziari del Lazio partirà una massiccia campagna di vaccinazione nell’ultima decade di aprile.

L’assessore D’Amato ha scelto di somministrare il vaccino Johnson & Johnson, che ha l’importante caratteristica di essere monodose. Nell’arco del mese di maggio dovremo essere quindi a buon punto.

Ma è importante una campagna di sensibilizzazione in carcere, perché non tutti i detenuti vogliono vaccinarsi“.

A spiegarlo è stato Carmelo Cantone, provveditore del Dipartimento dell’amministrazione penitenziaria di Lazio, Abruzzo e Molise.

“In dodici ore sono già 33.005 le persone assistite con età compresa tra i 62/63 anni che hanno effettuato la prenotazione sul portale regionale, un ottimo risultato che si somma alle prenotazioni degli over 70 nella fascia 70/79 anni che hanno superato le 400 mila prenotazioni. Vaccinarsi è importante”.

Ha aggiunto l’Assessore alla Sanità della Regione Lazio, Alessio D’Amato.

Pubblicato sabato, 10 Aprile 2021 @ 13:49:44     © RIPRODUZIONE RISERVATA