Tolfa inserita nel Registro nazionale dei paesaggi rurali storici: presentata l'iscrizione - Terzo Binario News

di Cristiana Vallarino

La tutela e il rilancio dell’identità rurale ed agricola di Tolfa e del suo comprensorio possono contare sullo studio e l’impegno di un team di universitari che ha portato all’inserimento di un importante registro nazionale e che apre la strada all’ipotesi di potersi fregiare di un marchio di riconoscimento.

Studio durato due anni i cui risultati sono stati illustrati sabato 26 settembre, nell’aula convegni del Polo culturale in occasione della conferenza di presentazione dell’iscrizione del territorio di Tolfa al Registro nazionale dei paesaggi rurali storici. Si è trattato dell’esposizione del lavoro/dossier frutto di studio, ricerca scientifica e culturale da parte della Università di Roma Tre sul paesaggio agro-silvo-pastorale del comprensorio tolfetano.

Il lavoro condotto dalla Professoressa Giorgia De Pasquale ha avuto l’apporto scientifico di molti giovani ricercatori e si è avvalso anche della collaborazione di professionalità locali quali Andrea Bargiacchi, Marco Santurbano e Giovanni Padroni. Nell’incontro sono stati tratteggiati i punti salienti del lavoro presentato al Ministero dell’Agricoltura.

La struttura del dossier si articola su tre capitoli principali: la significatività nel panorama nazionale del paesaggio tolfetano sia dal punto di visto storico che culturale che produttivo; l’integrità, ovvero la permanenza delle forme e degli usi storici del territorio; le vulnerabilità intrinseche e le potenzialità di uno sviluppo economico che si basi sul paesaggio inteso come valore aggiunto del prodotto e dell’intero sistema produttivo tradizionale.

Questi contenuti, supportati dalla Valutazione Storico Ambientale costruita in ambiente Gis dai ricercatori, hanno permesso di dimostrare la storicità del paesaggio agro-silvo-pastorale di Tolfa e di raggiungere l’iscrizione.

Il professore Mauro Agnoletti, Presidente dell’Osservatorio Nazionale del Paesaggio Rurale, è intervenuto descrivendo tutte le potenzialità che il Ministero dell’Agricoltura e la Politica Agricola Comunitaria riserva ai paesaggi rurali storici.

Il Registro è uno strumento per sostenere il ruolo dell’agricoltore come “Custode del Paesaggio”. Sono stati discussi, inoltre, i possibili scenari futuri che riguardano questa particolare tipologia di paesaggi rurali, le misure del Psr Lazio a loro dedicate e la possibilità di utilizzo di un marchio “Paesaggio rurale storico Tolfa”.

Il sindaco Luigi Landi, che ha introdotto e concluso l’ordine dei lavori della conferenza, ha evidenziato il grande valore identitario del territorio tolfetano e la grande opportunità storica di questo ulteriore riconoscimento che potrebbe determinare interessanti scenari futuri legati alla antica tradizione rurale e agricola.

Pubblicato lunedì, 28 Settembre 2020 @ 09:06:57     © RIPRODUZIONE RISERVATA