Tidei: "Invito il presidente del fantomatico comitato Orgoglio Cittadino ad un confronto pubblico a Santa Marinella" • Terzo Binario News

“Invito il presidente del fantomatico comitato Orgoglio (o pregiudizio) Cittadino che non si sa chi sia e chi o cosa rappresenti a partecipare ad un confronto pubblico in Comune.

Se ha delle proposte da fare le faccia altrimenti, eviti di raccontare fandonie.

Vorrei chiedere a questo signore che si qualifica come presidente di uno dei tanti comitati ma li definirei contenitori vuoti che ormai spuntano come funghi di dirci cosa ha fatto lui o magari i suoi referenti politici per questa città, il mio portavoce (che ha volte è un po’ malpensante), dice che ad ognuno di questi Comitati fa da contraltare una di quelle associazioni che riscuotevano contributi con la precedente amministrazione, ma io non ci credo.

Ma la risposta sul loro operato è ben nota a tutti: non hanno mai fatto assolutamente nulla.  Ripeto, nulla, e pertanto invece di dire stupidaggini venga a farci le sue proposte se le ha.

Di che cosa ci accusa, di essere stati forse la prima amministrazione comunale che ha dedicato grandissime risorse al sociale impegnandosi con il suo assessore a favore dei deboli, dei cittadini in difficoltà economiche e di recente anche dei profughi ucraini.

Non so questo presidente Mancin se vive o arrivi da Marte. Di cosa ci vuole rimproverare di aver trovato una città in dissesto finanziario con milioni e milioni di debiti e di aver riportato in attivo i conti pubblici?

O forse è stata una colpa aver ottenuto finanziamenti e progettato e portato a termine opere di riqualificazione dall’ edilizia scolastica all’impiantistica sportiva tra le quali la costruzione imminente di una nuova piscina comunale e il completamento di una Città dello Sport?

E l’elenco delle cose fatte dal rifacimento delle strade che da decenni non vedevano interventi di asfaltatura all’avvio delle opere per aprire a Santa Marinella nientemeno che un ospedale, e voglio rimarcarlo un ospedale cosa impensabile forse solo fino a poco tempo fa, sarebbe ancora molto lungo.
Per questo non mi dilungo oltre.
Accettasse di partecipare ad un dibattito pubblico.
Se rifiuta l’invito significherà che è solo un pusillanime e le falsità delle sue affermazioni saranno smascherate.

Vorrei, in conclusione però fare un’ultima considerazione, e mi rivolgo anche alle testate giornalistiche, e chiedere come si possa dar credito a dichiarazioni prive di fondamento senza prima valutare se chi parla lo fa a titolo personale o se è veramente portavoce di interessi comuni”.

il Sindaco
Avv. Pietro Tidei

Pubblicato domenica, 19 Giugno 2022 @ 13:01:00     © RIPRODUZIONE RISERVATA