Imbarcazione rischia di affondare: salvataggio della Guardia Costiera di Fiumicino - Terzo Binario News

Nella giornata di domenica 31 maggio il personale della Capitaneria di Porto di Roma, al Comando del Capitano di Vascello, Antonio D’Amore, e sotto il costante coordinamento della Direzione Marittima del Lazio, ha tratto in salvo quattro persone che si trovavano a bordo di una imbarcazione da diporto in procinto di affondare.

L’imbarcazione, della lunghezza di 6,5 metri circa, era intenta a svolgere attività di pesca sportiva non professionale, a circa 9 miglia dal Porto di Fiumicino. Quando ha iniziato ad imbarcare acqua ha dato l’allarme ad un natante da diporto che si trovava in zona, che ha prontamente allertato i soccorsi, via radio, alla Sala operativa della Capitaneria di Porto.

guardia costiera

Veniva immediatamente inviata la motovedetta CP 836 che, giunta sul posto, ha proceduto al trasbordo dei 4 naufraghi per metterli in sicurezza ed a verificare la presenza di eventuali
sversamenti di idrocarburi che avrebbero potuto arrecare danno all’ambiente marino. Una volta assicurata l’assenza di tale pericolo, la motovedetta procedeva al rientro in base navale.

Nel tardo pomeriggio si concludevano le operazioni che hanno portato al recupero dell’imbarcazione semi affondata, ad opera di una Unità navale privata, svolte con l’assistenza della motovedetta CP836, che ha scortato il convoglio fino all’ingresso nel Porto di Ostia.

Pubblicato lunedì, 1 Giugno 2020 @ 17:34:08     © RIPRODUZIONE RISERVATA