Allarme della Cgil sui vigili del fuoco del Lazio: "Condizioni di lavoro insostenibili" • Terzo Binario News

La condizione lavorativa del personale dei Vigili del Fuoco sul territorio dei Comandi del Lazio è divenuta insostenibile.

L’apprestarsi della stagione estiva con la campagna boschiva contribuirà ad acuire tale situazione, peraltro già precaria sui Comandi del Lazio, che vede i nostri colleghi impegnati nei turni ordinari con continui rimpiazzi e nei rientri a straordinario per coprire le carenze di personale con conseguente aumento del carico di lavoro e del rischio degli operatori. Carenze che denunciamo da anni come FPCGIL VVF e che non hanno trovato risposte ad oggi.

La carenze nel Comando di Roma si attestano in circa 300 unità, esigenze tarate su un dispositivo di soccorso datato 2000. Alle porte dell’anno Giubilare 2025 che vedrà una serie di eventi a partire dal 24 dicembre 2024 con una presenza tra turisti e pellegrini che può arrivare a 40 milioni di persone. Il quadro è sempre più preoccupante “forse si spera nel miracolo”, visti anche gli investimenti irrisori destinati ai Vigili del fuoco, non ci risultano al momento risorse per risanare la ataviche carenza del parco automezzi, né per migliorare la situazione logistica e di igiene delle sedi.

Una amministrazione che investe solo ai vertici abbandonando i territori al loro destino, una città come Roma con una popolazione giornaliera di circa 4 milioni di persone presenti e con più di 40000 interventi l’anno dei Vigili del Fuoco!!!!
“A questo stato di disagio – dichiara il Coordinatore FpCgil Roma e Lazio Sergio Primavera – aggiungiamo il contratto scaduto, un ordinamento professionale che fa acqua da tutte le parti e un’Amministrazione che non rispetta le corrette relazioni sindacali scaricando le responsabilità del soccorso, in maniera poco rispettosa, sulla grande disponibilità del personale del Corpo che, per forma mentis, si presta in ogni occasione e per il bene della cittadinanza dimostrando grande professionalità”.

Qualcuno direbbe che siamo veramente alla frutta. Sono anni che il Sindacato denuncia le criticità legate al soccorso tecnico urgente e ai carichi di lavoro eccessivi, ciò nonostante, le donne e gli uomini che operano sul territorio godono di un trattamento poco dignitoso: per questo vigileremo e se necessario chiameremo il personale a sostenere le iniziative di lotta”, conclude Primavera.
Organici Mezzi e sedi di servizio tante chiacchiere ma pochi i fatti i VIGILI del FUOCO meritano di più.

FPCGIL VVF

Pubblicato venerdì, 14 Giugno 2024 @ 14:30:43     © RIPRODUZIONE RISERVATA