Metro A, "riaprire la stazione Baldo degli Ubaldi": sit-in del centrodestra - Terzo Binario News

Il centrodestra del Municipio XIII e i commercianti di zona hanno organizzato ieri un sit-in di protesta davanti alla fermata della metro A Baldo degli Ubaldi, chiusa dal 18 ottobre scorso per lavori di manutenzione straordinaria alle scale mobili. Decine di negozianti e cittadini si sono schierati accanto agli esponenti del centrodestra DANIELE GIANNINI (Lega), MARCO GIOVAGNORIO (FDI), LEONARDO MONNI (FORZA ITALIA), BARBARA FLAIANI (FDI), ANGELO BELLI (Coordinatore Lega XIII), FRANCESCO COLLARINO (Coordinamento Giovani Lega XIII).

“Questa mobilitazione avrà presto un seguito, con un altro sit-in davanti al dipartimento per la mobilità, se non sarà velocizzato l’iter per la riapertura di questa fermata. La metropolitana di Roma è diventata una scuola di sopravvivenza dove, quotidianamente, i cittadini devono affrontare nuove prove di percorsi alternativi per riuscire ad arrivare in tempo al lavoro, a scuola, ad una visita medica. La pazienza dei romani è finita e l’incapacità della giunta Raggi sulla gestione delle società metropolitane è intollerabile” ha detto il consigliere regionale della Lega Daniele Giannini.  

“La stazione Baldo degli Ubaldi consta di due diversi ingressi per accedere ai treni. Fratelli d’Italia ha chiesto in una mozione presentata oggi in municipio la chiusura in modalità alternata di tali accessi, così da permettere la prosecuzione dei lavori sulle scale mobili  prima su un ingresso e poi in un altro, garantendo quindi il regolare flusso degli utenti ai treni”- ha proposto il consigliere Marco Giovagnorio nel suo intervento.

“Era stato promesso il potenziamento della linea 490 per alleggerire, almeno in parte, la viabilità tuttora compromessa della zona, ma chi l’ha vista?”, la protesta di Forza Italia, espressa da Leonardo Monni coordinatore FI giovani del municipio.

“Presso il Bar Aurora di via Baldo degli Ubaldi il titolare ha organizzato una raccolta firme per gli esercenti e i cittadini contrari alla chiusura di questa stazione e la hanno sottoscritta già in 600. Inoltre, gli studenti che hanno un abbonamento ai treni metro possono avvalersi di un avvocato che, gratuitamente, si occuperà di far ricorso per richiedere il rimborso dei ticket mensili inutilizzati o scaduti.  Ricordiamo che, nel 2019, sono state cinquanta le stazioni metro chiuse. Quel ‘circa’ accanto al termine di chiusura di tre mesi previsto da Metro è un paradosso perché le manutenzioni devono essere considerate ‘lavori urgenti’. Pretendiamo dall’amministrazione capitolina una diversa calendarizzazione dei turni lavorativi con l’aumento del personale per arrivare a riaprire i cancelli entro e non oltre il 31 dicembre prossimo” hanno detto Angelo Belli, coordinatore Lega XIII e Francesco Collarino, coordinatore giovani Lega XIII. 

Pubblicato venerdì, 8 20 Novembre19 @ 13:07:53     © RIPRODUZIONE RISERVATA