Una strada lastricata di immondizia per arrivare alle Dune di Passoscuro - Terzo Binario News

Riceviamo e pubblichiamo – Le Oasi delle Dune di Passoscuro hanno superato la loro seconda estate. Le Dune, grazie all’opera di tutela, sono cresciute tantissimo, dall’ultima primavera ci sono dei bellissimi e colorati pannelli esplicativi sulle piante e i new jersey che prima servivano a non far transitare le macchine sono diventati opere d’arte; ci sono i colori delle piante diversi in ogni stagione, il cinguettio degli uccelli e il rumore profumato del mare. Sembrerebbe un piccolo paradiso, ma la strada per arrivarci è “lunga” e lastricata di immondizia. Non qualche sacchetto sparso qua e là: quella che incontriamo a via Stintino è una vera e propria discarica di ingombranti di appartamenti e negozi.

La questione è annosa, sono state fatte varie bonifiche nel corso degli anni, ma il problema, senza un deterrente, continua a persistere. Sacchi e rifiuti vari imbrattano attualmente anche l’ingresso della Duna a sud e il retroduna all’interno della recinzione a nord, oggetto di lanci nel corso dell’ultima estate, senza che si capisca chi debba interessarsi della relativa pulizia. In occasione dell’inaugurazione delle Oasi, due anni fa, da parte del Comune di Fiumicino era stata annunciata la videosorveglianza come integrazione del progetto; siamo qui per sollecitare l’apposizione delle telecamere promesse. Con la recinzione delle Dune, ci avete dato un piccolo paradiso. Dateci una strada per arrivarci, COMPLETIAMO L’OPERA!

Pubblicato martedì, 6 novembre 2018 @ 19:54:02     © RIPRODUZIONE RISERVATA