Ucraina, sequestrato convoglio umanitario Zelensky: negoziati difficili ma continuiamo • Terzo Binario News

Biden: domani sanzioni a oltre 300 membri della Duma

“Dipendenti del servizio di emergenza statale e autisti di autobus sono stati fatti prigionieri” dalle forze russe: “Stiamo facendo di tutto per liberare la nostra gente e sbloccare il movimento di carichi umanitari”.

Lo ha detto in un intervento su Telegram il presidente ucraino Volodymyr Zelensky riferendosi al sequestro da parte di Mosca del convoglio umanitario di 11 autobus vuoti che si dirigeva verso Mariupol per trarre in salvo gli ucraini in fuga dalla città.

Forze russe sono entrate a Mariupol, tra queste ci sono anche separatisti del Donbass.Lo riferisce una fonte della difesa americana sottolineando che “gli ucraini stanno lottando molto duramente per non far cadere la città” nelle mani di Mosca.
    Il funzionario ha riferito inoltre che gli Stati Uniti hanno “constatato attività navale russa nel Mar Nero ma questo non significa che un attacco con mezzi anfibi contro Odessa sia imminente”

Per la prima volta dall’inizio dell’invasione dell’Ucraina, la potenza di combattimento della Russia è scesa sotto al 90%.

Lo ha detto un funzionario della Difesa Usa spiegando che Mosca ha subito forti perdite “di munizioni e uomini”.

“Hanno investito molto in questa guerra e hanno ancora molte risorse – ha sottolineato il funzionario – ma ogni giorno vediamo che perdono aerei, carri armati, artiglieria, elicotteri, jet. Stanno anche perdendo molti uomini”.

Lo riporta il Guardian.
    “Nonostante tutte le difficoltà, abbiamo salvato 7.026 persone da Mariupol. Domani continueremo questo importante lavoro”, ha aggiunto.
    In precedenza la vice premier ucraina Iryna Vereshchuk aveva detto che il convoglio era stato fermato a un posto di blocco russo vicino a Mangush, a circa 15 km a ovest di Mariupol, ed è stato portato in un luogo sconosciuto.

Il presidente americano Joe Biden imporrà nuove sanzioni a oltre 300 membri della Duma, la Camera bassa del parlamento russo.

Lo riferiscono al New York Times fonti informate sull’annuncio delle nuove misure contro Mosca previsto per giovedì, quando il presidente americano si troverà a Bruxelles per partecipare al vertice della Nato, all’incontro con i leader del G7 e al Consiglio europeo sull’Ucraina.

Continuiamo a lavorare su diversi livelli per assicurarci che la Russia si convinca che questa guerra atroce debba essere fermata.

Continuiamo i nostri difficili negoziati. E’ impegnativo. A volte scandaloso”. Lo ha detto il presidente ucraino Volodymyr Zelensky fornendo un aggiornamento sui colloqui tra Kiev e Mosca sulla pagina Fb del governo.
    “Sono grato a tutti gli intermediari internazionali che lavorano con noi e mostrano il vero quadro alla Russia e la convincono a vedere la realtà delle azioni di guerra e a capire che il mondo non fermerà la verità, la nostra verità – ha aggiunto -. Lotteremo fino alla fine in modo coraggioso e aperto”.

    Le sanzioni, riferiscono le fonti, saranno annunciate in coordinamento con l’Unione Europea e i leader del G7. (ANSA).

Pubblicato mercoledì, 23 Marzo 2022 @ 07:29:58     © RIPRODUZIONE RISERVATA