Tuscolana, la Earth sullo sgombero della baraccopoli: "Il Campidoglio dica che fine faranno i cani" - Terzo Binario News

E’ trascorso circa un mese dallo sgombro delle baracche che avevano dato vita ad un piccolo accampamento all’ ex centrale elettrica di via Tuscolana.

In un video la sindaca Raggi ne ha anche parlato come di una nuova vittoria contro il degrado. Peccato che non ci si sia preoccupati della presenza dei più di 20 cani presenti nell’area che sono rimasti sul posto e che solo grazie ad una donna di buon cuore che si è accorta, una settimana dopo,  della loro presenza e ha provveduto a dare  cibo ed acqua. Purtroppo però le cure della cittadina non sono servite ad impedire la morte di almeno due dei cani che, usciti dall’ area sono stati travolti ed uccisi dalle vetture in transito su via Tuscolana. Non si è impedita nemmeno la nascita di 5 cuccioli di circa 20 giorni di età che sono stati ritrovati sul posto. “ Abbiamo più volte partecipato ad incontri e riunioni indette dal Comune di Roma sul tema degli animali negli accampamenti” spiega Valentina Coppola, presidente di EARTH. “ Abbiamo fatto notare che è necessario prelevare gli animali prima di effettuare gli sgombri, o almeno censirli e sterilizzarli in maniera da limitarne il numero. Ci siamo anche detti pronti, insieme ad altre associazioni che dispongono di guardie zoofile, ad aiutare nei censimenti, ma evidentemente si è trattato solo di perdite di tempo visto che nulla di quanto stabilito in tali riunioni alla presenza di Amministrazione capitolina, Asl e polizia locale è stato messo in campo”.

Questa mattina sul posto una azione congiunta di ASL, Polizia locale, dipartimento tutela benessere animali e EARTH ha permesso la cattura di  5 dei 20 animali e nei prossimi giorni si procederà con nuovi tentativi.

“Dispendio di energie e soldi pubblici” conclude EARTH, “per non parlare dei cani oramai deceduti, quando si sarebbe potuto agire con maggiore professionalità ed attenzione al benessere degli animali se si fosse dato seguito a quanto stabilito con l‘amministrazione ”.

Pubblicato venerdì, 22 20 Novembre19 @ 19:38:35     © RIPRODUZIONE RISERVATA