Torre Flavia nella tesi della laureanda algerina Awatif Talb - Terzo Binario News

“La Palude di Torre Flavia è conosciuta come luogo di studio di molte specie di uccelli e dei loro habitat, ma anche come strumento di educazione ambientale in Italia.

La notorietà della riserva naturale è dovuta alla gestione efficiente e piena di risorse dei gestori di questo spazio naturale. Per acquisire esperienza sulla gestione della riserva, il Laboratoire de Conservation des Zones Humides, Università di Guelma, Algeria, ha cercato la collaborazione con il Dr. Corrado Battisti.

Questa collaborazione è consistita nell’ospitare la dottoranda Awatif Talbi per un soggiorno con un duplice obiettivo, quello di conoscere la gestione delle riserve naturali e di monitorare l’ecologia di due specie di uccelli acquatici.

Abbiamo studiato la selezione dell’habitat in due rallidi abbondanti e diffusi, la folaga Fulica atra e la gallinella d’acqua Gallinula chloropus nella Palude di Torre Flavia. La distribuzione di queste due specie variava in funzione della profondità dell’acqua. Le folaghe utilizzavano più frequentemente le aree umide dominate dalla cannuccia di palude (Phragmites australis) mentre le gallinelle d’acqua erano principalmente presenti nei prati sfalciati senza canne.

Queste due specie di rallidi rispondono in modo diverso alle varie pressioni ambientali, potrebbero essere utilizzate come indicatori utili nel biomonitoraggio delle zone umide. In effetti sono specie relativamente generaliste, comuni, diffuse e di medie dimensioni, relativamente facili da rilevare e che mostrano un’elevata sensibilità a specifici tipi di habitat legati all’acqua”.

Prof. Farrah SamraouiDr.

PhD. Awatif Talbi

Pubblicato mercoledì, 12 Gennaio 2022 @ 20:05:22     © RIPRODUZIONE RISERVATA