Tolfa, il programma di Ferragosto - Terzo Binario News

di Cristiana Vallarino

A Tolfa d’estate è obbligatorio divertirsi. Finora è stato con i ritmi del TolfaJazz poi con la magia di TolfArte oppure con la tradizione del Torneo dei Butteri. E naturalmente non è finita. Il Ferragosto tolfetano in realtà dura quattro giorni. Infatti dal 14 al 17 Agosto sono di scena il XXVI Festival della Musica, a cura della banda Giuseppe Verdi, presieduta da Antonio Pacchiarotti, e la Sagra della Grigliata. Al parco Fondazione Cariciv della villa comunale proposti rappresentazioni teatrali e concerti dal vivo, animazione per bambini e infine lo spettacolo pirotecnico.

Si comincia mercoledì 14. Alle 18.30 apre la sfilata della banda Giuseppe Verdi, cui seguirà all’anfiteatro della villa comunale, ore 21, lo spettacolo “Signorina, buonasera Signorina” che racconta “Il sogno italiano degli anni ‘50” scritto da Gino Saladini e Marco Manovelli, che saranno anche voce narrante e tenore sul palco. Con loro al piano Ermanno Pizzardi, alla chitarra Anthony Caruana, al basso Massimo Pelo, alle percussioni Fabio Pizzardi, al trombone Antonio Micori. Recitano e danzano Alessandro Orfini, Giulia Ingegneri e Giada Venturini e i ballerini della scuola Alma de Tango. Video a cura di Ettore Saladini. Lo spettacolo raccoglie fondi per l’associazione Adamo, che si occupa dell’assistenza domiciliare ai malati oncologici.

Il 15 agosto alle 21.30, sempre all’anfiteatro Tagliani, concerto di Ferragosto della banda cittadina Verdi, diretta dal maestro Stefania Bentivoglio, che eseguirà musiche di Rossini. Poi dj set. Venerdì 16 alle 18.30 concerto del gruppo “Musica di insieme”, diretto dal maestro Giancarlo Annibali, sarà poi la volta della X edizione del Festival “Cantando sotto la Rocca” (ore 21): cantanti grandi e piccoli di tutto il territorio si sfidano a colpi di voce e note, valutati da una giuria di esperti del settore e giornalisti. Il 17 si inizia alle 19 con sfilata e concerto del “Complesso Bandistico O. Pistella” di Vetralla diretto dal maestro Augusto Mentuccia, cui seguirà il concerto della jug band italo-americana “No funny stuff”, una bizzarra macchina del tempo musicale impazzita che reinterpreta con un tocco moderno le sonorità e gli stili degli anni ’20 e riporta indietro nel tempo i successi pop e rock reinterpretandoli in chiave retrò. A chiudere i consueti fuochi d’artificio.

Naturalmente, oltre a poter approfittare dell’offerta gastronomica dei locali tolfetani, tutte le sere è aperto lo stand per degustazione a km 0: prodotti di norcineria, acquacotta e ghighe, la tipica pasta acqua e farina, frittelle di San Giuseppe. Il tutto rigorosamente in filosofia “plasticfree”.

Pubblicato martedì, 13 Agosto 2019 @ 13:53:31     © RIPRODUZIONE RISERVATA