Tolfa ha eletto Miss Drappo: è Roberta Parigiani - Terzo Binario News

di Cristiana Vallarino

A Tolfa in questi ultimi giorni il centro si trasforma ogni giorno: dopo essersi riempita di luci e musica per i fuochi di Sant’Egidio, piazza Vittorio Veneto ha ospitato, giovedì, la cena di gala del Drappo dei Comuni, evento organizzato da Comune e Pro Loco.

Decine di tavole imbandite, cui erano seduti amministratori dei centri partecipanti e i rappresentanti delle scuderie e molti ospiti istituzionali, a cui sono stati serviti ottimi piatti cucinati dai ristoranti locali La Loggetta, la Caballera e Da Maria. Durante la serata, la vice sindaco Stefania Bentivoglio ha presentato gli abbinamenti tra cavalli e municipi, gli 8 che partecipano a questa edizione della corsa di purosangue al fantino. E che si contendono il Drappo quest’anno disegnato dall’artista locale Silvia Di Silvestro. Presentato pure lo Stendardo del Palio degli anelli, la gara tra le squadre dei rioni tolfetani che si terrà, domenica alle 10, sulla stessa pista interrata in viale d’Italia: l’autrice è Giulia Perla.

Ma il calendario della manifestazione ha avuto venerdì sera il suo momento di vero spettacolo all’anfiteatro della villa comunale. Qui, in un trionfo di abiti bellissimi firmati Renato Savi, si è tenuta l’elezione della Miss Drappo 2019. Hanno sfilato le ragazze rappresentative degli otto comuni in gara: Cerveteri, Civitavecchia, Oriolo Romano, Ladispoli, Manziana, Santa Marinella, Tolfa, Vejano. A conquistare la giuria di qualità è stata miss Tolfa Roberta Parigiani, mentre Gaia Di Giovanni di Vejano è stata scelta dalla giuria popolare. La serata, presentata da Romina Mosconi, e confezionata in tutti i suoi aspetti dalle iscritte della Fidapa locale, è stata un successo. Lo stilista Savi (il cui atelier sposa e boutique pret a porter francese sono al centro commerciale I Mulini a Civitavecchia) ha portato anche tre modelle (Carlotta Bruni, Lina Montanaro e Giulia Rutigliano) che hanno indossato alcuni dei suoi splenditi abiti da sposa e da gran sera. A rendere ancora più affascinanti tutte le undici ragazze (accompagnate da altrettanti aitanti giovanotti locali) sono state le pettinature della Compagnia della Bellezza e il make up di Marzia Previtera. A spezzare i momenti moda, i balletti delle allieve del Centro artistico diretto da Marilena Ravaioli, le canzoni di Francesca Mameli, 17enne vincitrice di cantando sotto la Rocca. Un riconoscimento è stato consegnato dal sindaco Luigi Landi alla sportiva tolfetana Rachele Tidei, che ha partecipato ai mondiali di Muay thai, e a un’altra giovane tolfetana, la splendida Milena Santecchi, che ha partecipato a Miss Perù. La serata è stata aperta e chiusa da tanti bambini: all’inizio hanno sparso petali colorati sul disegno della rosa disegnata da Silvia Di Silvestro, poi hanno fatto da cornice alle miss tenendo palloncini bianchi.

Sabato, mentre ferve la preparazione per la pista nel rispetto delle norme di sicurezza e cavalieri, all’atrio del municipio si è tenuta la conferenza “Le erbe nostre amiche”, relatore il presidente Pro Loco Marcello Chiavoni, con Beatrice Morra ed Enrico Borgi. Non manca pure un concerto della banda Verdi di Tolfa, che si esibirà pure domenica pomeriggio. Presenti pure stand di prodotti del territorio.

La giornata di domenica inizia alle 10, con la “Gara degli anelli”, una competizione che riprende una delle discipline del Torneo dei Butteri, la presa degli anelli a cavallo con la lancia. Protagonisti di questa gara saranno i sei rioni di Tolfa: Sughera, Poggiarello, Lizzera, Cappuccini, Casalaccio, Rocca. Ci sarà pure il concerto della banda Cerite, di Cerveteri.

Alle 15 si entra nel vivo del Drappo con la sfilata dei sindaci e dei rappresentanti dei comuni partecipanti, coi rispettivi gonfaloni, con partenza da Piazza Matteotti. Insieme a loro sfileranno anche Miss Drappo 2019, la quindicenne Roberta Parigiani e Miss “Giuria Popolare”, Gaia Di Giovanni.

Dopo l’arrivo del corteo in piazza Vittorio Veneto, alle 16, il mossiere Massimo Virgili con il suono del tradizionale “campano” darà il via alla gara. Le prime quattro batterie saranno corse subito dai cavalli abbinati a seguito del sorteggio di sabato mattina. Poi i vincitori si sfideranno tra loro fino ad arrivare alla finale. L’ultima sfida che, come di consueto, si correrà al tramonto e che incoronerà il Comune vincitore del Drappo 2019.

Il tracciato della corsa dei cavalli di Tolfa è lungo circa 450 metri e si snoda lungo Viale d’Italia, in leggera salita e con una curva. Oltre all’interramento completo del percorso sono state installate una serie di transenne esclusive a collo d’oca. Così il Comune di Tolfa, con altre precauzioni specifiche, ha voluto garantire la massima protezione per spettatori e cavalli.

Si potrà assistere alla gara gratuitamente lungo il viale d’Italia. La grande novità di questa edizione è la regia video con 4 telecamere sul percorso, che permetteranno al pubblico di vedere tutta la gara su un mega schermo a led allestito sulla piazza. con replay e la diretta di tutta la corsa.

All’organizzazione del Drappo dei Comuni lavorano oltre 50 volontari, coordinati da Comune e Pro Loco. A garanzia della sicurezza del pubblico oltre alla protezione civile sono impegnate le forze dell’ordine e uno staff ad hoc.

Pubblicato sabato, 7 Settembre 2019 @ 18:44:11     © RIPRODUZIONE RISERVATA