Tolfa, al Claudio l'undicesima stagione teatrale entra nel vivo - Terzo Binario News

di Cristiana Vallarino

A Tolfa è cominciata alla grande l’undicesima stagione teatrale del Claudio, inaugurata con successo dallo spettacolo “Le pillole d’Ercole”,della compagnia civitavecchiese “Anta&Go”, diretta da Iolanda Zanfrisco. Il cartellone durerà fino a maggio, con appuntamenti di venerdì o domenica.

Il 19 gennaio la platea si è riempita per il musical “Forza Venite Gente” della compagnia di Civitavecchia “Blue in the Face”, diretta da Riccardo Benedetti. Adesso ci sarà una lunga pausa, in quanto lo spettacolo “La Maison de Santé” di Marco Vallarino, che sul manifesto era presentato per il 31 gennaio è stato spostato, causa motivi organizzativi, al 6 marzo, un venerdì, sempre alle 21.

Prossimo appuntamento con la prosa al Claudio (che nel week end ospita i film di fresca uscita) sarà con l’altra compagnia professionista, guidata da Daniela Giordano che, venerdì 28 febbraio, porterà “Di chi è la terra”.

Come ha avuto modo di sottolineare il sindaco Luigi Landi, arrivare a 11 stagioni è un risultato incredibile per un teatro in una cittadina delle dimensioni di Tolfa. “Importante pure che il Claudio dia spazio soprattutto a gruppi del territorio, intervallati, come nel caso di quest’anno, da compagnie professioniste di livello nazionale” ha aggiunto, ribadendo il ruolo decisivo per la vita del teatro comunale della compagnia locale “Il Barsolo” e soprattutto della sua regista, Simona De Paolis, infaticabile direttrice artistica del Claudio.

Alla filodrammatica tolfetana il compito di chiudere la stagione, il 22 maggio, diretta dalla De Paolis in “Rumori fuori scena”.

Gli altri appuntamenti sono, appunto il 6 marzo, quello col gruppo di giovani attori professionisti diretti da Vallarino ne “La maison de Santè”. Poi il 22 marzo alle 20.30, con la compagnia di Civitavecchia “Il Gabbiano” e “Un poco di zucchero” diretto da Chiara Tricamo. Venerdì 27 marzo, alle 21, Annibale Izzo, della compagnia teatro popolare di Tarquinia, con “Il medico dei pazzi” di Edoardo De Filippo. Due gli spettacoli di aprile il 3, col Teatro dell’Alchimia ne “La bisbetica domata” di Shakespeare, per la regia di Claudio Blancato, poi il 17, con “Quint&ssenza “ e “Dalle Troiane al varietà”, dirige Marco Restante. A maggio, l’8 la compagnia Palcoscenico presenta “Tutto suo padre”, scritto e diretto da Stefano Borghetti, il 15 tocca a Francesco Angeloni che dirige gli “Avanzi di scena”, in “Perfetti sconosciuti”. A chiudere, il 22, la commedia di Simon, con “Il Barsolo”.

Pubblicato giovedì, 30 Gennaio 2020 @ 09:13:35     © RIPRODUZIONE RISERVATA