Termini, perde lo smartphone e con la scusa di restituirlo tre stranieri lo rapinano: i Carabinieri ne hanno fermato uno - Terzo Binario News

I carabinieri sono intervenuti in via Giolitti, nei pressi della stazione Termini, la sera del 16 gennaio, dopo una chiamata al numero di emergenza 112, da parte di un turista straniero. La vittima ha raccontato ai militari che dopo aver perso il proprio cellulare è stato avvicinato da un gruppetto di stranieri che gli hanno chiesto del denaro in cambio della restituzione del telefono. Dopo averlo convinto, i 3 lo hanno condotto in un vicolo e sotto la minaccia di un coltello lo hanno rapinato della somma contante di 120 euro e dell’orologio, poi sono fuggiti a piedi.

I militari hanno raccolto la sommaria descrizione degli autori e poco dopo in via Filippo Turati, hanno rintracciato un giovane, vestito nel modo indicato dalla vittima e con addosso la somma sottratta. Successivamente in caserma è stato anche riconosciuto dalla vittima.

Il 24enne è stato accompagnato nella caserma della Compagnia Roma piazza Dante e poi in carcere, a disposizione dell’Autorità Giudiziaria che ha convalidato il fermo eseguito d’iniziativa e disposto gli arresti domiciliari. Il giovane, che risulta senza fissa dimora e con precedenti è ritenuto responsabile di tentata estorsione e rapina aggravata in concorso.

Il fermo è stato comunicato dai carabinieri, nel rispetto dei diritti dell’indagato (da ritenersi presunto innocente in considerazione dell’attuale fase del procedimento – indagini preliminari – fino a un definitivo accertamento di colpevolezza con sentenza irrevocabile) e al fine di garantire il diritto di cronaca costituzionalmente garantito.

Pubblicato giovedì, 27 Gennaio 2022 @ 12:27:13     © RIPRODUZIONE RISERVATA