Tarquinia, al Cardarelli la Giornata dell'Autismo - Terzo Binario News

La città di Tarquinia si è colorata tutta d’azzurro, ieri 2 Aprile 2019, per ricordare la XII giornata della Consapevolezza dell’Autismo, proclamata dall’Assemblea Generale delle Nazioni Unite nel 2007.

Il blu, il colore scelto come emblema delle molte manifestazioni che vanno sotto il nome di disturbi dello spettro autistico, ieri era ovunque: nelle strade, nelle piazze, al cinema, nelle aule e nei cortili delle scuole, sventolato sulle bandiere, esibito sui cartelloni e indossato sugli abiti di studenti, docenti e personale scolastico in generale.
I promotori dell’iniziativa, infatti, sono le due principali scuole del territorio, l’I.C “Ettore Sacconi” e l’I.I.S.S. “Vincenzo Cardarelli” che hanno saputo coinvolgere oltre 1500 studenti. Molte le iniziative in blu per sensibilizzare bambini ed adulti nei confronti della realtà dell’autismo, sempre più presente nella nostra società. Alcune classi di entrambi gli istituti si sono recate al cinema per vedere un film-documentario, Life Animated, del regista Roger Ross Williams, che con grande delicatezza e sincerità, dà voce alla testimonianza di Owen, un ragazzo autistico che, non senza fatica ma con grande determinazione, sta imparando a guardare al futuro con ottimismo. Dopo la visione, gli studenti hanno potuto confrontarsi con i rappresentanti di due associazioni, l’ANGSA, l’Associazione Nazionale Genitori di Soggetti Autistici ed il Gruppo Asperger. Sono intervenuti Sara Bruzzichini, Paola Lanchi, Elisa Veruschi e Claudia Calvaresi: a loro gli alunni hanno posto domande che il film e la naturale curiosità hanno suscitato. Era presente il Dirigente Scolastico Laura Piroli che ha commentato: “sono molto soddisfatta che le nostre scuole possano essersi incontrate per portare avanti un’opera di sensibilizzazione su un tema così importante. E sono convinta che tutti noi abbiamo bisogno di liberarci di molti pregiudizi, purtroppo ancora vivi, sull’autismo. Ritengo che sia fondamentale lavorare sui bambini e sui ragazzi, certo; ma anche sugli adulti. Ed ecco perché stiamo già pensando di organizzare incontri informativi proprio su questo argomento, aperti a tutto il territorio”.
I ragazzi che non sono venuti al cinema non per questo sono stati meno coinvolti. Mentre la scuola primaria ha preferito svolgere iniziative in classe, i bambini dell’infanzia dell’I.C.Sacconihanno ravvivato il piazzale Europa insieme agli insegnanti ed ad alcune mamme che hanno raccontato la loro esperienza con l’autismo. Dopo questo momento ludico ma costruttivo, la banda e le majorette della città di Tarquinia hanno allietato tutti i presenti. Alla fine, dopo alcuni canti intonati dai piccoli allievi, sono stati liberati nel cielo tantissimi palloncini azzurri, a conclusione di una splendida mattinata. Al Cardarelli, invece, 36 studenti hanno partecipato alla realizzazione di un murales, blu naturalmente, in ricordo della giornata e sul quale hanno lasciato l’impronta delle loro mani. Nelle tre sedi di Tuscania, Centrale e del Lido, infine,ad orari diversi, ma sincronizzati nell’intento, i ragazzi hanno animato un flashmob che si è concluso in un fragoroso applauso in segno di solidarietà.
Il 2 aprile è stata davvero una giornata di formazione e crescita, non solo per i ragazzi. Ed ha posto un altro mattoncino sulla strada che conduce al rispetto, all’equità e alla condivisione verso le persone che vivono un’esperienza di vita diversa ed alternativa. Una strada tutta pavimentata di mattoni blu, ovviamente.

Pubblicato mercoledì, 3 Aprile 2019 @ 11:45:48     © RIPRODUZIONE RISERVATA