Strisce e cartelli sbiaditi: i parcheggi rosa a Ladispoli sono un ricordo - Terzo Binario News

“Era il 2014 quando l’allora consigliere di opposizione Grando, oggi sindaco, presentò una mozione per istituire i parcheggi riservati alle donne in gravidanza, o da poco diventate mamme: i cosiddetti Parcheggi Rosa. L’amministrazione di centro sinistra non solo votò la mozione di Grando, ritenendola meritevole, ma si attivò per realizzare, attraverso l’assessore Lucio Latini, i parcheggi rosa posizionandoli in prossimità dei servizi primari e edifici pubblici: farmacie, consultori, supermercati”. Così Giuseppe Loddo, consigliere di ‘Si può fare’.

“A distanza di alcuni anni, di quei parcheggi ora non rimangono che strisce e cartelli sbiaditi rendendoli invisibili e di fatto scarsamente utilizzati. Pertanto – ha continuato – abbiamo chiesto all’amministrazione Grando di ripristinare gli stalli esistenti e verificare la possibilità di ampliarli nelle zone ove sono sorti nuovi servizi”.

“In attesa del riscontro dell’Amministrazione – ha terminato – ci chiediamo, ovviamente in forma retorica, se nel corso degli anni sia venuta meno l’esigenza o la sensibilità politica”.

Pubblicato giovedì, 30 Luglio 2020 @ 15:54:37     © RIPRODUZIONE RISERVATA