Settevene Paolo, lavori al via - Terzo Binario News

Città Metro ha firmato il contratto con la ditta che sistemerà la strada

“Dopo anni di inaccettabili e vergognosi ritardi e di completa indifferenza, oggi nella Città Metropolitana di Roma Capitale è stato finalmente firmato il contratto per la realizzazione dei lavori che riconsegneranno ai cittadini del nostro comprensorio la Settevene Palo che collega Cerveteri a Bracciano e ai comuni del lago. Nonostante fosse una via importantissima che peraltro collega la nostra città all’Ospedale di Bracciano, sul rifacimento della Settevene Palo Nuova ho dovuto portare avanti un lungo ed incessante lavoro prima da Sindaco e poi da Consigliere di Opposizione. Ho dovuto alla fine far stanziare, con un mio emendamento, i 2 milioni e 500 mila euro necessari. Ci tengo a ricordare che i primi 1 milione e 250 mila euro erano previsti per l’annualità 2019 e i secondi 1 milione e 250 mila euro per l’annualità 2020. È evidente quindi quanto la Giunta Raggi sia in ritardo”. A dichiararlo è un soddisfatto Alessio Pascucci, Sindaco di Cerveteri e Consigliere della Città Metropolitana, nonché Presidente della Commissione Bilancio di Palazzo Valentini.

“Oggi, trascorse le lungaggini burocratiche che troppe volte hanno causato ritardi, il cantiere è prossimo alla partenza- ha dichiarato il Sindaco di Cerveteri Alessio Pascucci – e i lavori inizieranno nei prossimi giorni. Ovviamente, saremo attenti, vigili, affinché vengano svolti a regola d’arte, e continueremo a stare con il fiato sul collo perché vengano rispettati i tempi previsti dal contratto. Non permetteremo più che questa arteria stradale di fondamentale importanza per il nostro territorio, da un punto di vista economico e commerciale, del turismo e della viabilità, rimanga ancora interdetta al transito dei cittadini. Abbiamo dovuto affrontare l’emergenza COVID19 senza un collegamento diretto con l’Ospedale di Bracciano. Una situazione inaccettabile.”

“Ma ovviamente – ha continuato Pascucci – parliamo di quella stessa Giunta Raggi che non ha mai cambiato le mappe per gli impianti di rifiuti, nonostante le nostre puntuali osservazioni, lasciando ancora oggi Tragliatella come un’area bianca. Benché felice del risultato, sono dispiaciuto e deluso dei troppi ed ingiustificati ritardi, che per troppo tempo hanno costretto i cittadini del Litorale e della zona del Lago a compiere un giro lunghissimo per potersi spostare, affaticando la nostra viabilità cittadina. Mi chiedo chi pagherà per l’ammaloramento delle nostre strade. Ora mi aspetto che la Città Metropolitana si preoccupi anche di bonificare la zona, ancora piena di rifiuti nonostante le nostre continue segnalazioni.”

Pubblicato giovedì, 18 Giugno 2020 @ 19:06:05     © RIPRODUZIONE RISERVATA