Appuntamento in Piazza Aldo Moro sabato 9 marzo. A coordinare il punto solidale, Adele Prosperi, Consigliera comunale e storica volontaria Aism

“Fermiamo la sclerosi multipla con un fiore, anzi due”. A Cerveteri per il decimo anno consecutivo torna l’appuntamento con Aism – Associazione Italiana Sclerosi Multipla. Sabato 9 marzo, in Piazza Aldo Moro c’è “Bentornata Gardensia”, la campagna di raccolta fondi a sostegno delle attività di ricerca scientifica sulla sclerosi multipla, una malattia che ad oggi ancora non conosce una cura. Acquistando una pianta di gardenia o di ortensia, o meglio ancora entrambe, si potrà dare un importante contributo alle attività di Aism, realtà da oltre mezzo secolo tra le maggiori finanziatrici in Europa nell’ambito del sostegno alla Ricerca.

A coordinare come sempre il punto solidale di Cerveteri, c’è Adele Prosperi, Consigliera comunale, Delegata alla promozione di attività a sostegno delle associazioni che promuovono la Ricerca Scientifica e storica volontaria dell’Associazione.

“Aism a Cerveteri compie dieci anni e quello di ‘Bentornata Gardensia’ è uno degli appuntamenti di raccolta fondi più importante per questa associazione che da oltre mezzo secolo si impegna per le persone con sclerosi multipla – ha detto Adele Prosperi – Cerveteri è una comunità sensibile al tema della Ricerca Scientifica, proprio come dimostrano i risultati finali di ogni iniziativa. Anche quest’anno, vi aspettiamo al punto solidale con delle bellissime Gardenie e Ortensie, i fiori scelti da Aism come simbolo della lotta alla sclerosi multipla. Con l’occasione ci teniamo a ringraziare tutti i cittadini e commercianti che come ogni anno, con fiducia e grande affetto sostengono la causa di Aism. Allo stesso tempo, mi sento di rivolgere un appello: chi può, chi se la sente, chi ne ha la possibilità, sostenga la ricerca e le attività a loro sostegno. È importantissimo. Lo meritano i nostri ricercatori, vere eccellenze nel mondo, ne hanno bisogno tantissime persone”.

“La Sclerosi Multipla è una malattia cronica, imprevedibile e invalidante, una delle più gravi malattie del sistema nervoso centrale – prosegue Adele Prosperi – il 50% delle persone con SM è giovane e non ha ancora 40 anni. Colpisce le donne due volte più degli uomini. In Italia sono 140 mila le persone colpite da sclerosi multipla e ogni giorno 8 persone ricevono una diagnosi di sclerosi multipla. La causa e la cura risolutiva non sono ancora state trovate ma grazie ai progressi compiuti dalla ricerca scientifica, esistono terapie e trattamenti in grado di rallentare il decorso della sclerosi multipla e di migliorare la qualità di vita delle persone con SM. Per questo è fondamentale sostenere la ricerca scientifica”.

Tutto il ricavato del punto solidale di Cerveteri, patrocinato come di consueto dal Comune di Cerveteri, sarà devoluto ad Aism tramite bonifico bancario, che sarà poi pubblicato sui social e sugli organi di stampa. La manifestazione “Bentornata Gardensia” si svolge sotto l’Alto Patronato del Presidente della Repubblica

Pubblicato lunedì, 4 Marzo 2024 @ 09:58:37     © RIPRODUZIONE RISERVATA
Exit mobile version