Santa Marinella, la Befani e Minghella replicano alla Lega - Terzo Binario News

“Mi crea una sensazione strana rispondere ad un comunicato stampa che mi tira in ballo ma che non riporta il nome dell’autore materiale dello scritto”. Così Patrizia Befani, consigliere comunale a Santa Marinella in replica ad un comunicato stampa a firma Lega apparso sui telematici locali.

“Per Lega con Salvini ricordavo parlasse Alfredo De Antoniis, ma lui avrebbe sicuramente firmato il comunicato con il suo nome. Forse si fa riferimento allo stesso Calvo che parla di incoerenza riguardo la mia posizione politica mentre lui, non molto tempo fa, si candidò con il centrosinistra contro il Sindaco che ha poi diligentemente “servito”? Ho affrontato i problemi che mi contrapponevano alla gestione amministrativa e politica che tanto ha appassionato Calvo con fierezza e dignità, dimettendomi dal Consiglio Comunale e poi schierandomi in una posizione diametralmente opposta da quella di chi ha trascinato un’intera Città nel baratro. Il giudizio degli elettori mi ha premiata. Non c’è da dire altro, credo. Se non magari che mi piacerebbe confrontarmi con un segretario politico della Lega, con un direttivo, con dei tesserati ma ho paura che questo simbolo sia uno dei tanti che vedremo ancora circolare in Città”

Interviene anche Emanuele Minghella, chiamato in causa dalla Lega come “premiato”. “Mi sorprende leggere certe affermazioni – dice l’assessore – e non vederne altre. Lo stesso Calvo, che siede ancora in Consiglio Comunale, aveva la possibilità di prendere la parola e difendere l’operato della squadra che ha rappresentato per cinque anni, gli stessi indicati dal Sindaco Tidei nel suo discorso come dissipatori e portatori di sciagura. Non mi pare di averlo sentito in Consiglio Comunale e l’occasione che ha di finire sulla stampa la utilizza non per difendere l’indifendibile, non per proporre soluzioni ma per sferrare quelli che lui ritiene attacchi personali ed invece sono tentativi puerili di distrarre l’opinione pubblica dai dieci anni di sviluppo e sacrifici gettanti al vento. Io mi sono assunto la responsabilità di contribuire a riparare il danno fatto, sposando un programma elettorale chiaro, con un Sindaco che può insegnarmi come fare le cose e una squadra di governo nuova e valida. Io mi impegnerò a ricostruire la Città, lui continui pure a giocare dietro una tastiera”.

Pubblicato mercoledì, 11 luglio 2018 @ 17:54:47     © RIPRODUZIONE RISERVATA