Quarto Miglio, sicurezza stradale: ecco il primo incrocio rialzato della città - Terzo Binario News

di Claudio Bellumori

Vanno avanti i lavori in via al Quarto Miglio, all’incrocio con via Annia Regilla, nel Municipio VII. Poco dopo le 23 di mercoledì 26 giugno, la presidente Monica Lozzi e l’assessore locale ai Lavori pubblici, Salvatore Vivace, erano presenti per controllare gli interventi in programma. Per ottimizzare i tempi – come accaduto stasera – si procede anche di notte.

Proprio l’assessore Vivace ha raccontato: “Qui andremo a fare il primo incrocio rialzato della Capitale, rappresenta un’evoluzione dell’attraversamento rialzato. Con questo tipo di lavoro vogliamo raggiungere due obiettivi”. Ovvero “far rallentare le macchine, soprattutto nelle vie come queste” e “scongiurare la sosta selvaggia che c’è agli incroci e che mette a rischio la normale viabilità”. Non solo: “Questo intervento segnerà una rivoluzione in materia di sicurezza stradale a Roma. Crediamo che la sicurezza stradale, nella Capitale, sia sempre stata una materia di serie B. Sono quindi necessari nuovi interventi: con i giusti finanziamenti possiamo rivoluzionare la sicurezza in tutta la città”.

Nel dettaglio, Salvatore Vivace ha continuato: “È la prima volta che si usa questa tecnologia su Roma: si chiama asfalto stampato. Oltre il binder si sta posando un tappeto. Dopodiché, mediante le matrici in acciaio, andiamo a dare una forma: nella fattispecie abbiamo deciso che sarà simile ai mattoncini presenti qui intorno. Poi tutto verrà verniciato di colore rosso”.

Infine, l’assessore ha replicato a Emanuele Falcetti – del circolo di Fratelli d’Italia Tuscolano – che aveva riferito: ““Le caditoie sono state completamente ricoperte dal manto stradale. Problematiche che passano in secondo o terzo piano. Sì proprio così: secondo la nostra Amministrazione a 5 stelle non servono percorsi per disabili non vedenti e non servono tombini per il deflusso delle acque piovane”.

“L’impianto di smaltimento delle acque segue le pendenze di una strada. Ovviamente, dove c’erano delle caditoie adesso ci sarà un rialzo – ha precisato Vivace – quindi il tombino è stato tolto. Sono state fatte le nuove caditoie agli incroci, dove arriverà l’acqua”. In sostanza “sono state semplicemente spostate”.

Pubblicato mercoledì, 26 Giugno 2019 @ 23:44:42     © RIPRODUZIONE RISERVATA