Premio Panuccio a Torre Flavia - Terzo Binario News

PREMIATE TRE VOLONTARIE DEL CAMPO FRATINO A TORRE FLAVIAPREMIO PANUCCIO PER LA DIFESA DELLA NATURA DECIMA MALAFEDE 19 GIUGNO 2021 con Francesco Petretti – Rai

ECCO LE MOTIVAZIONI 


Camilla Corcione, biologa, con una tesi in “Strategie di ripristino delle barriere coralline”. studentessa in Biologia ed Ecologia Marina presso l’Università di Genova, da due anni si occupa della comunicazione finalizzata alla tutela dei nidi dei caradridi e, più in generale, delle dune e della flora alo-psammofila, realizzando pannelli creativi che indicano le aree di nidificazione, nonché i cartelli posizionati agli ingressi del Monumento naturale. I pannelli realizzati hanno consentito di comunicare i toponimi delle diverse spiagge in modo artistico e accogliente.

Marisa Perchinelli, birdwatcher, volontaria storica dell’area protetta e attivista del Campo Fratino da due anni, si è occupata nel 2020 della redazione del ‘diario degli eventi’ (sia ecologiche che antropogeni) nei quali sono stati indicati tutti i fattori/processi che si sono manifestati durante le varie azioni. Tale diario ha consentito di predisporre, sia di volta in volta, sia alla fine della stagione, specifiche azioni di risposta adattativa. I risultati del ‘diario’ sono stati pubblicati su Biologia ambientale. Da febbraio 2021 ha collaborato alla chiusura di oltre 600 m di dune, contribuendo a definire la strategia del Campo Fratino per il 2021 (azioni operative, ordinanze comunali di chiusura ai cani, comunicati stampa, revisione delle attività social in altre parti d’Italia, redazione volantini da distribuire ai bagnanti, predisposizione del vademecum. per i volontari, ecc.).

Sharon Vanadia, biologa, sta terminando il corso di laurea magistrale in Biodiversità e Gestione degli ecosistemi. Attualmente, sta portando avanti una tesi sugli aspetti eco-etologici di caradridi (Fratino, Charadrius alexandrinus, All. 1 Dir. 147/2009/CEE e Corriere piccolo, C. dubius) nel Monumento naturale ‘Palude di Torre Flavia’ (ZPS IT6030020), dove da alcuni anni viene condotto un progetto per la tutela dei nidi di questi uccelli. Sharon si sta occupando del campionamento (e conseguente rimozione) di ami e lenze nei settori di nidificazione, degli aspetti fenologici legati alla riproduzione, della quantificazione del calpestio e della presenza di cani come fattori di minaccia fino alla definizione delle fasi operative relative al Campo Fratino. 

Pubblicato martedì, 8 Giugno 2021 @ 05:01:00     © RIPRODUZIONE RISERVATA