I Carabinieri della Stazione di Roma Tor Bella Monaca hanno arrestato un 39enne romano, senza occupazione e con precedenti, gravemente indiziato dei reati di atti persecutori e danneggiamento.

A seguito di una chiamata giunta al 112, i Carabinieri sono intervenuti a casa della vittima in località Rocca Cencia e hanno trovato il 39enne che dava in escandescenze, che stava la minacciando di morte. La donna ha denunciato che l’uomo era giunto nei pressi della sua abitazione e dopo aver danneggiato il faro anteriore della sua auto, parcheggiata nelle vicinanze, sarebbe entrato in casa e avrebbe tentato di aggredirla.

I Carabinieri hanno fermato l’uomo e soccorso la 37enne che, in stato di shock, ha raccontato quanto accaduto, specificando che analoghe condotte violente andavano avanti dall’anno 2021, da quando l’uomo non si era mai rassegnato alla conclusione della loro relazione.

I Carabinieri della Stazione di Roma Tor Bella Monaca hanno anche accertato che la donna aveva già denunciato l’ex compagno, per episodi analoghi, lo scorso 29 dicembre 2023.

L’arresto dell’uomo è stato convalidato dal Tribunale di Roma che ha disposto per lui il divieto di avvicinamento alla ex.

Si precisa che il procedimento versa nella fase delle indagini preliminari, per cui l’indagato deve considerarsi innocente fino ad eventuale sentenza definitiva.

Pubblicato martedì, 16 Aprile 2024 @ 13:46:37     © RIPRODUZIONE RISERVATA
Exit mobile version